M5S News

Lavello, il M5S: "Non sarà una bonifica"

Massa - "Purtroppo non sarà una bonifica" queste le prime parole dette da Luana Mencarelli, consigliera del M5S, a margine della presentazione del progetto Lavello da parte del Consorzio di Bonifica.
Il progetto appena presentato da Ridolfi, che costerà un milione di Euro, sarà soltanto una manutenzione idraulica straordinaria, che prevede l'asportazione di 20 cm di fanghi , in alcuni punti precisi sino a 60, dal fondo del canale, quindi i problemi di inquinamento della zona che richiedono interventi ben più importanti sono nuovamente fermi al palo. Se pensiamo che i lavori non verranno fatti a secco, cioè senza asciugare il canale, ci sarebbe da chiedersi se vale la pena che siano eseguiti, infatti i fanghi che immancabilmente si libereranno con il dragaggio finiranno in mare con le conseguenze del caso.
"Siamo profondamente delusi e amareggiati" conclude la Mencarelli "dall'ennesimo annuncio inconcludente di questa amministrazione, con Bugliani al fianco, ormai in campagna elettorale, mentre ci sono cittadini che aspettano soluzioni come gli abitanti della zona a margine del Lavello e un'intera città che sta attendendo di essere liberata dai veleni che l'industria chimica ha lasciato sul territorio e di cui la politica non ha provveduto ad affrancarlo da decenni. Le bonifiche sono una priorità: Governo e Regione devono stanziare fondi per la messa in sicurezza al più presto, di parole ne abbiamo sentite anche troppe. Chiediamo quindi ai cittadini di aderire alla nostra raccolta firme per richiedere interventi concreti, appropriati, ma soprattutto urgenti