M5S News

i dirigenti scolastici applicano la riforma

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
Milano, giovedì 26 settembre 2019 alle ore 09:50
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

1) "LA CASA POPOLARE NON L'AVRAI MAI".
2) "SE TU AVESSI SEMPRE PAGATO L'AFFITTO
3) NON TI SUCCEDEVA NIENTE".
4) "TU MI HAI RUBATO 30.000.000"*(2).
5) "TU NON HAI PAGATO L'AFFITTO PER 7 ANNI".
6) "TI DENUNCER0' ALLE AUTORITA' DEL TUO PAESE"
7) " LA POLIZIA TI DARA' IL FOGLIO DI VIA
PROSSIMAMENTE"*(3)

buongiorno,
Queste sono alcune delle tante frasi, rivolte a me, dette dall'ex padrone di casa, lo stupido fallito, TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica
Che tenta di uccidermi dal 1997 ad oggi 2019.

*(1) l'eventuale uccisione, in casa mia, con l'accordo della mia ex convivente che verrebbe uccisa anche lei per lasciare libera la casa che i criminali mafiosi hanno già pagato , in nero, con almeno euro 15.000/Quindicimila accertati da me, di cui 9/nove pagati in contante,
E' una delle tante opzioni che sono state messe in campo.
L'opzione più gettonata, oltre all'aggressione con un coltello (che lo stupido fallito, l'ex padrone di casa, Toffali Giorgio, ha già tentato di fare, in data 17.01.2018, inseguendomi per strada in pieno giorno a Milano in Corso Lodi n.111, davanti a casa mia),
e l'investimento con l'automobile,
E' quella dell'avvelenamento al caffè, ( come quello del caso di Sindona all' inizio degli Anni'80).
Dall'anno 2016 a qualche giorno fa di oggi, Settembre 2019, numerosi sono state le offerte di caffè al Bar da parte dei quasi sconosciuti che non ho bevuto perché sospetto. Nel mese di Novembre 2018, c'è stato anche un avvelenamento col gas che , forse, era stato fatto dai poliziotti del Commissariato Mecenate, o per conto loro, che poi, nella notte di quel giorno del 23 Novembre 2018, stavo male e mi hanno rubato lo Smartphone mentre dormivo sull'autobus a Milano. Vi è stato anche un caso di una busta di mozzarella, portata da fuori già aperta tagliata bene con le forci, che la mia ex convivente, la puttana dei poliziotti, mi aveva offerto da mangiare nel 2017. Quella mozzarella io non l'ho mangiata, e nemmeno lei l'ha voluto
mangiare; Anzi, quando le ho chiesto di fare il cambio con la sua che, invece, era in una busta chiusa, essa mi aveva detto di no in modo aggressivo….La denuncia, per tentato avvelenamento, a carico degli ignoti ( Toffali Giorgio) che utilizzano una persona malata di mente per uccidermi,
E' stata immediatamente presentata alla polizia giudiziaria di Milano. Anche per il fatto di essere stato avvelenato col gas, ne ho già riferito alla polizia giudiziaria nei dettagli e dove il fatto è successo.

*(2) è da notare che i 30 milioni di Lire di allora, nel 1999, equivalgono, oggi nel 2019, agli Euro 15.000/Quindicimila che Toffali Giorgio ha pagato, in data 05.10.2010, per comperare in nero, la mia casa di abitazione, di Via Dei Cinquecento n°12 a Milano, da una persona incapace, e cioè, la mia ex convivente.
*(3) è una promessa che mi è stata fatta dalla MAZZOLA Ludovica, un mese fa circa.
Il primo provvedimento di ESPULSIONE dall'Italia, dello schiavo NEGRO, richiesto da don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi), risale al mese di Maggio 1981. Nel mese di Maggio 1999, tale provvedimento è stato rinnovato. Attualmente, non essendo mai stato eseguito da quasi 40 anni, il provvedimento è stato rinnovato per la terza volta, nel mese di Agosto 2019.


Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 26 settembre 2019 alle ore 09:50

Avv. BIGIGIMANA Jacques Sayumwe.
Milano, giovedì 26 settembre 2019 alle ore 09:50
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

1) "LA CASA POPOLARE NON L'AVRAI MAI".
2) "SE TU AVESSI SEMPRE PAGATO L'AFFITTO
3) NON TI SUCCEDEVA NIENTE".
4) "TU MI HAI RUBATO 30.000.000"*(2).
5) "TU NON HAI PAGATO L'AFFITTO PER 7 ANNI".
6) "TI DENUNCER0' ALLE AUTORITA' DEL TUO PAESE"
7) " LA POLIZIA TI DARA' IL FOGLIO DI VIA
PROSSIMAMENTE"*(3)

buongiorno,
Queste sono alcune delle tante frasi, rivolte a me, dette dall'ex padrone di casa, lo stupido fallito, TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica
Che tenta di uccidermi dal 1997 ad oggi 2019.

*(1) l'eventuale uccisione, in casa mia, con l'accordo della mia ex convivente che verrebbe uccisa anche lei per lasciare libera la casa che i criminali mafiosi hanno già pagato , in nero, con almeno euro 15.000/Quindicimila accertati da me, di cui 9/nove pagati in contante,
E' una delle tante opzioni che sono state messe in campo.
L'opzione più gettonata, oltre all'aggressione con un coltello (che lo stupido fallito, l'ex padrone di casa, Toffali Giorgio, ha già tentato di fare, in data 17.01.2018, inseguendomi per strada in pieno giorno a Milano in Corso Lodi n.111, davanti a casa mia),
e l'investimento con l'automobile,
E' quella dell'avvelenamento al caffè, ( come quello del caso di Sindona all' inizio degli Anni'80).
Dall'anno 2016 a qualche giorno fa di oggi, Settembre 2019, numerosi sono state le offerte di caffè al Bar da parte dei quasi sconosciuti che non ho bevuto perché sospetto. Nel mese di Novembre 2018, c'è stato anche un avvelenamento col gas che , forse, era stato fatto dai poliziotti del Commissariato Mecenate, o per conto loro, che poi, nella notte di quel giorno del 23 Novembre 2018, stavo male e mi hanno rubato lo Smartphone mentre dormivo sull'autobus a Milano. Vi è stato anche un caso di una busta di mozzarella, portata da fuori già aperta tagliata bene con le forci, che la mia ex convivente, la puttana dei poliziotti, mi aveva offerto da mangiare nel 2017. Quella mozzarella io non l'ho mangiata, e nemmeno lei l'ha voluto
mangiare; Anzi, quando le ho chiesto di fare il cambio con la sua che, invece, era in una busta chiusa, essa mi aveva detto di no in modo aggressivo….La denuncia, per tentato avvelenamento, a carico degli ignoti ( Toffali Giorgio) che utilizzano una persona malata di mente per uccidermi,
E' stata immediatamente presentata alla polizia giudiziaria di Milano. Anche per il fatto di essere stato avvelenato col gas, ne ho già riferito alla polizia giudiziaria nei dettagli e dove il fatto è successo.

*(2) è da notare che i 30 milioni di Lire di allora, nel 1999, equivalgono, oggi nel 2019, agli Euro 15.000/Quindicimila che Toffali Giorgio ha pagato, in data 05.10.2010, per comperare in nero, la mia casa di abitazione, di Via Dei Cinquecento n°12 a Milano, da una persona incapace, e cioè, la mia ex convivente.
*(3) è una promessa che mi è stata fatta dalla MAZZOLA Ludovica, un mese fa circa.
Il primo provvedimento di ESPULSIONE dall'Italia, dello schiavo NEGRO, richiesto da don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi), risale al mese di Maggio 1981. Nel mese di Maggio 1999, tale provvedimento è stato rinnovato. Attualmente, non essendo mai stato eseguito da quasi 40 anni, il provvedimento è stato rinnovato per la terza volta, nel mese di Agosto 2019.


Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 26 settembre 2019 alle ore 09:50

Avv. BIGIGIMANA Jacques Sayumwe.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
Milano, giovedì 26 settembre 2019 alle ore 09:50
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

1) "LA CASA POPOLARE NON L'AVRAI MAI".
2) "SE TU AVESSI SEMPRE PAGATO L'AFFITTO
3) NON TI SUCCEDEVA NIENTE".
4) "TU MI HAI RUBATO 30.000.000"*(2).
5) "TU NON HAI PAGATO L'AFFITTO PER 7 ANNI".
6) "TI DENUNCER0' ALLE AUTORITA' DEL TUO PAESE"
7) " LA POLIZIA TI DARA' IL FOGLIO DI VIA
PROSSIMAMENTE"*(3)

buongiorno,
Queste sono alcune delle tante frasi, rivolte a me, dette dall'ex padrone di casa, lo stupido fallito, TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica
Che tenta di uccidermi dal 1997 ad oggi 2019.

*(1) l'eventuale uccisione, in casa mia, con l'accordo della mia ex convivente che verrebbe uccisa anche lei per lasciare libera la casa che i criminali mafiosi hanno già pagato , in nero, con almeno euro 15.000/Quindicimila accertati da me, di cui 9/nove pagati in contante,
E' una delle tante opzioni che sono state messe in campo.
L'opzione più gettonata, oltre all'aggressione con un coltello (che lo stupido fallito, l'ex padrone di casa, Toffali Giorgio, ha già tentato di fare, in data 17.01.2018, inseguendomi per strada in pieno giorno a Milano in Corso Lodi n.111, davanti a casa mia),
e l'investimento con l'automobile,
E' quella dell'avvelenamento al caffè, ( come quello del caso di Sindona all' inizio degli Anni'80).
Dall'anno 2016 a qualche giorno fa di oggi, Settembre 2019, numerosi sono state le offerte di caffè al Bar da parte dei quasi sconosciuti che non ho bevuto perché sospetto. Nel mese di Novembre 2018, c'è stato anche un avvelenamento col gas che , forse, era stato fatto dai poliziotti del Commissariato Mecenate, o per conto loro, che poi, nella notte di quel giorno del 23 Novembre 2018, stavo male e mi hanno rubato lo Smartphone mentre dormivo sull'autobus a Milano. Vi è stato anche un caso di una busta di mozzarella, portata da fuori già aperta tagliata bene con le forci, che la mia ex convivente, la puttana dei poliziotti, mi aveva offerto da mangiare nel 2017. Quella mozzarella io non l'ho mangiata, e nemmeno lei l'ha voluto
mangiare; Anzi, quando le ho chiesto di fare il cambio con la sua che, invece, era in una busta chiusa, essa mi aveva detto di no in modo aggressivo….La denuncia, per tentato avvelenamento, a carico degli ignoti ( Toffali Giorgio) che utilizzano una persona malata di mente per uccidermi,
E' stata immediatamente presentata alla polizia giudiziaria di Milano. Anche per il fatto di essere stato avvelenato col gas, ne ho già riferito alla polizia giudiziaria nei dettagli e dove il fatto è successo.

*(2) è da notare che i 30 milioni di Lire di allora, nel 1999, equivalgono, oggi nel 2019, agli Euro 15.000/Quindicimila che Toffali Giorgio ha pagato, in data 05.10.2010, per comperare in nero, la mia casa di abitazione, di Via Dei Cinquecento n°12 a Milano, da una persona incapace, e cioè, la mia ex convivente.
*(3) è una promessa che mi è stata fatta dalla MAZZOLA Ludovica, un mese fa circa.
Il primo provvedimento di ESPULSIONE dall'Italia, dello schiavo NEGRO, richiesto da don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi), risale al mese di Maggio 1981. Nel mese di Maggio 1999, tale provvedimento è stato rinnovato. Attualmente, non essendo mai stato eseguito da quasi 40 anni, il provvedimento è stato rinnovato per la terza volta, nel mese di Agosto 2019.


Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 26 settembre 2019 alle ore 09:50

Avv. BIGIGIMANA Jacques Sayumwe.
Milano, giovedì 26 settembre 2019 alle ore 09:50
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

1) "LA CASA POPOLARE NON L'AVRAI MAI".
2) "SE TU AVESSI SEMPRE PAGATO L'AFFITTO
3) NON TI SUCCEDEVA NIENTE".
4) "TU MI HAI RUBATO 30.000.000"*(2).
5) "TU NON HAI PAGATO L'AFFITTO PER 7 ANNI".
6) "TI DENUNCER0' ALLE AUTORITA' DEL TUO PAESE"
7) " LA POLIZIA TI DARA' IL FOGLIO DI VIA
PROSSIMAMENTE"*(3)

buongiorno,
Queste sono alcune delle tante frasi, rivolte a me, dette dall'ex padrone di casa, lo stupido fallito, TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica
Che tenta di uccidermi dal 1997 ad oggi 2019.

*(1) l'eventuale uccisione, in casa mia, con l'accordo della mia ex convivente che verrebbe uccisa anche lei per lasciare libera la casa che i criminali mafiosi hanno già pagato , in nero, con almeno euro 15.000/Quindicimila accertati da me, di cui 9/nove pagati in contante,
E' una delle tante opzioni che sono state messe in campo.
L'opzione più gettonata, oltre all'aggressione con un coltello (che lo stupido fallito, l'ex padrone di casa, Toffali Giorgio, ha già tentato di fare, in data 17.01.2018, inseguendomi per strada in pieno giorno a Milano in Corso Lodi n.111, davanti a casa mia),
e l'investimento con l'automobile,
E' quella dell'avvelenamento al caffè, ( come quello del caso di Sindona all' inizio degli Anni'80).
Dall'anno 2016 a qualche giorno fa di oggi, Settembre 2019, numerosi sono state le offerte di caffè al Bar da parte dei quasi sconosciuti che non ho bevuto perché sospetto. Nel mese di Novembre 2018, c'è stato anche un avvelenamento col gas che , forse, era stato fatto dai poliziotti del Commissariato Mecenate, o per conto loro, che poi, nella notte di quel giorno del 23 Novembre 2018, stavo male e mi hanno rubato lo Smartphone mentre dormivo sull'autobus a Milano. Vi è stato anche un caso di una busta di mozzarella, portata da fuori già aperta tagliata bene con le forci, che la mia ex convivente, la puttana dei poliziotti, mi aveva offerto da mangiare nel 2017. Quella mozzarella io non l'ho mangiata, e nemmeno lei l'ha voluto
mangiare; Anzi, quando le ho chiesto di fare il cambio con la sua che, invece, era in una busta chiusa, essa mi aveva detto di no in modo aggressivo….La denuncia, per tentato avvelenamento, a carico degli ignoti ( Toffali Giorgio) che utilizzano una persona malata di mente per uccidermi,
E' stata immediatamente presentata alla polizia giudiziaria di Milano. Anche per il fatto di essere stato avvelenato col gas, ne ho già riferito alla polizia giudiziaria nei dettagli e dove il fatto è successo.

*(2) è da notare che i 30 milioni di Lire di allora, nel 1999, equivalgono, oggi nel 2019, agli Euro 15.000/Quindicimila che Toffali Giorgio ha pagato, in data 05.10.2010, per comperare in nero, la mia casa di abitazione, di Via Dei Cinquecento n°12 a Milano, da una persona incapace, e cioè, la mia ex convivente.
*(3) è una promessa che mi è stata fatta dalla MAZZOLA Ludovica, un mese fa circa.
Il primo provvedimento di ESPULSIONE dall'Italia, dello schiavo NEGRO, richiesto da don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi), risale al mese di Maggio 1981. Nel mese di Maggio 1999, tale provvedimento è stato rinnovato. Attualmente, non essendo mai stato eseguito da quasi 40 anni, il provvedimento è stato rinnovato per la terza volta, nel mese di Agosto 2019.


Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 26 settembre 2019 alle ore 09:50

Avv. BIGIGIMANA Jacques Sayumwe.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
Milano, giovedì 26 settembre 2019 alle ore 09:50
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

1) "LA CASA POPOLARE NON L'AVRAI MAI".
2) "SE TU AVESSI SEMPRE PAGATO L'AFFITTO
3) NON TI SUCCEDEVA NIENTE".
4) "TU MI HAI RUBATO 30.000.000"*(2).
5) "TU NON HAI PAGATO L'AFFITTO PER 7 ANNI".
6) "TI DENUNCER0' ALLE AUTORITA' DEL TUO PAESE"
7) " LA POLIZIA TI DARA' IL FOGLIO DI VIA
PROSSIMAMENTE"*(3)

buongiorno,
Queste sono alcune delle tante frasi, rivolte a me, dette dall'ex padrone di casa, lo stupido fallito, TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica
Che tenta di uccidermi dal 1997 ad oggi 2019.

*(1) l'eventuale uccisione, in casa mia, con l'accordo della mia ex convivente che verrebbe uccisa anche lei per lasciare libera la casa che i criminali mafiosi hanno già pagato , in nero, con almeno euro 15.000/Quindicimila accertati da me, di cui 9/nove pagati in contante,
E' una delle tante opzioni che sono state messe in campo.
L'opzione più gettonata, oltre all'aggressione con un coltello (che lo stupido fallito, l'ex padrone di casa, Toffali Giorgio, ha già tentato di fare, in data 17.01.2018, inseguendomi per strada in pieno giorno a Milano in Corso Lodi n.111, davanti a casa mia),
e l'investimento con l'automobile,
E' quella dell'avvelenamento al caffè, ( come quello del caso di Sindona all' inizio degli Anni'80).
Dall'anno 2016 a qualche giorno fa di oggi, Settembre 2019, numerosi sono state le offerte di caffè al Bar da parte dei quasi sconosciuti che non ho bevuto perché sospetto. Nel mese di Novembre 2018, c'è stato anche un avvelenamento col gas che , forse, era stato fatto dai poliziotti del Commissariato Mecenate, o per conto loro, che poi, nella notte di quel giorno del 23 Novembre 2018, stavo male e mi hanno rubato lo Smartphone mentre dormivo sull'autobus a Milano. Vi è stato anche un caso di una busta di mozzarella, portata da fuori già aperta tagliata bene con le forci, che la mia ex convivente, la puttana dei poliziotti, mi aveva offerto da mangiare nel 2017. Quella mozzarella io non l'ho mangiata, e nemmeno lei l'ha voluto
mangiare; Anzi, quando le ho chiesto di fare il cambio con la sua che, invece, era in una busta chiusa, essa mi aveva detto di no in modo aggressivo….La denuncia, per tentato avvelenamento, a carico degli ignoti ( Toffali Giorgio) che utilizzano una persona malata di mente per uccidermi,
E' stata immediatamente presentata alla polizia giudiziaria di Milano. Anche per il fatto di essere stato avvelenato col gas, ne ho già riferito alla polizia giudiziaria nei dettagli e dove il fatto è successo.

*(2) è da notare che i 30 milioni di Lire di allora, nel 1999, equivalgono, oggi nel 2019, agli Euro 15.000/Quindicimila che Toffali Giorgio ha pagato, in data 05.10.2010, per comperare in nero, la mia casa di abitazione, di Via Dei Cinquecento n°12 a Milano, da una persona incapace, e cioè, la mia ex convivente.
*(3) è una promessa che mi è stata fatta dalla MAZZOLA Ludovica, un mese fa circa.
Il primo provvedimento di ESPULSIONE dall'Italia, dello schiavo NEGRO, richiesto da don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi), risale al mese di Maggio 1981. Nel mese di Maggio 1999, tale provvedimento è stato rinnovato. Attualmente, non essendo mai stato eseguito da quasi 40 anni, il provvedimento è stato rinnovato per la terza volta, nel mese di Agosto 2019.


Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 26 settembre 2019 alle ore 09:50

Avv. BIGIGIMANA Jacques Sayumwe.
Milano, giovedì 26 settembre 2019 alle ore 09:50
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

1) "LA CASA POPOLARE NON L'AVRAI MAI".
2) "SE TU AVESSI SEMPRE PAGATO L'AFFITTO
3) NON TI SUCCEDEVA NIENTE".
4) "TU MI HAI RUBATO 30.000.000"*(2).
5) "TU NON HAI PAGATO L'AFFITTO PER 7 ANNI".
6) "TI DENUNCER0' ALLE AUTORITA' DEL TUO PAESE"
7) " LA POLIZIA TI DARA' IL FOGLIO DI VIA
PROSSIMAMENTE"*(3)

buongiorno,
Queste sono alcune delle tante frasi, rivolte a me, dette dall'ex padrone di casa, lo stupido fallito, TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica
Che tenta di uccidermi dal 1997 ad oggi 2019.

*(1) l'eventuale uccisione, in casa mia, con l'accordo della mia ex convivente che verrebbe uccisa anche lei per lasciare libera la casa che i criminali mafiosi hanno già pagato , in nero, con almeno euro 15.000/Quindicimila accertati da me, di cui 9/nove pagati in contante,
E' una delle tante opzioni che sono state messe in campo.
L'opzione più gettonata, oltre all'aggressione con un coltello (che lo stupido fallito, l'ex padrone di casa, Toffali Giorgio, ha già tentato di fare, in data 17.01.2018, inseguendomi per strada in pieno giorno a Milano in Corso Lodi n.111, davanti a casa mia),
e l'investimento con l'automobile,
E' quella dell'avvelenamento al caffè, ( come quello del caso di Sindona all' inizio degli Anni'80).
Dall'anno 2016 a qualche giorno fa di oggi, Settembre 2019, numerosi sono state le offerte di caffè al Bar da parte dei quasi sconosciuti che non ho bevuto perché sospetto. Nel mese di Novembre 2018, c'è stato anche un avvelenamento col gas che , forse, era stato fatto dai poliziotti del Commissariato Mecenate, o per conto loro, che poi, nella notte di quel giorno del 23 Novembre 2018, stavo male e mi hanno rubato lo Smartphone mentre dormivo sull'autobus a Milano. Vi è stato anche un caso di una busta di mozzarella, portata da fuori già aperta tagliata bene con le forci, che la mia ex convivente, la puttana dei poliziotti, mi aveva offerto da mangiare nel 2017. Quella mozzarella io non l'ho mangiata, e nemmeno lei l'ha voluto
mangiare; Anzi, quando le ho chiesto di fare il cambio con la sua che, invece, era in una busta chiusa, essa mi aveva detto di no in modo aggressivo….La denuncia, per tentato avvelenamento, a carico degli ignoti ( Toffali Giorgio) che utilizzano una persona malata di mente per uccidermi,
E' stata immediatamente presentata alla polizia giudiziaria di Milano. Anche per il fatto di essere stato avvelenato col gas, ne ho già riferito alla polizia giudiziaria nei dettagli e dove il fatto è successo.

*(2) è da notare che i 30 milioni di Lire di allora, nel 1999, equivalgono, oggi nel 2019, agli Euro 15.000/Quindicimila che Toffali Giorgio ha pagato, in data 05.10.2010, per comperare in nero, la mia casa di abitazione, di Via Dei Cinquecento n°12 a Milano, da una persona incapace, e cioè, la mia ex convivente.
*(3) è una promessa che mi è stata fatta dalla MAZZOLA Ludovica, un mese fa circa.
Il primo provvedimento di ESPULSIONE dall'Italia, dello schiavo NEGRO, richiesto da don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi), risale al mese di Maggio 1981. Nel mese di Maggio 1999, tale provvedimento è stato rinnovato. Attualmente, non essendo mai stato eseguito da quasi 40 anni, il provvedimento è stato rinnovato per la terza volta, nel mese di Agosto 2019.


Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 26 settembre 2019 alle ore 09:50

Avv. BIGIGIMANA Jacques Sayumwe.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Milano, sabato 28 settembre 2019 alle ore 13:21
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

IL MOVIMENTO CINQUE STELLE PERDE I PEZZI PER STRADA?

Se la risposta è positiva,
Allora secondo il mio modesto e autorevole parere motivato,
Dobbiamo riscrivere le Regole del M5S e rendere il Movimento più attrattivo anche e soprattutto dal punto vista dello stipendio dei Parlamentari: l'Onorevole/Senatore del M5S della Repubblica Italiana, non deve sentirsi o essere considerato, a torto, di serie B( ha un mutuo da pagare anche egli/ella) nei confronti degli altri Eletti suoi colleghi degli altri Partiti. Il M5S si deve differenziare dagli altri Partiti solo nella Virtù. Per esempio, NON candidare gli INDAGATI; TAGLIARSI LO STIPENDIO VOLONTARIAMENTE e pubblicizzare il FATTO che rende il M5S, la migliore organizzazione politica italiana.
La Regola dello Statuto dei due o tre Mandati( non ricordo bene perché a me non mi riguarda in quanto sono un Senatore della Repubblica eletto e rieletto a vita), va rivista: o la si applica, per Legge Costituzionale, a tutti gli Onorevoli/Senatori della Repubblica, o la aboliamo!

Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 28 settembre 2019 alle ore 13:21

Avv. BIGIRIMANA Jacques Sayumwe.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Milano, domenica 29.09.2019 alle ore 10:16...

LA RESPONSABILITA' PENALE E' PERSONALE:

questa mattina di oggi, domenica 29.09.2019, all'alba, esattamente alle ore 06:30 , ho rivisto i due criminali poliziotti mafiosi: Marco GRASSOLLINO e Luca BARILLARI, del Commissariato Mecenate a Milano Corvetto. Erano appena arrivati in Via Panigarola, vicino a casa mia, con la macchina della Polizia di Stato, a fare irruzione criminale presso qualche straniero che presumibilmente non ha pagato il pizzo per avere il Permesso di Soggiorno. Ho detto a loro "Buongiorno".
Solo uno dei due poliziotti criminali, quello bassotto(l'altro è alto e porta la barba) che:
a) mi hanno rilasciato un PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO, nel 2010, dopo che dal 2007 ero rimasto senza Permesso di Soggiorno, pur essendo Rifugiato;
b) mi hanno rubato la mia casa di residenza anagrafica milanese;
c) mi hanno rubato le Carte di Credito;
d) mi hanno CLONATO una Carta PostePay Evolution contenente euro 100.000/Centomila di ricarica;
e) mi hanno STUPRATO la mia ex convivente malata di mente;
f) hanno deciso di uccidermi e occultare il mio cadavere,
Ha risposto al mio saluto.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

"PER LA TUA CASA, PER OGGI NIENTE!"*(1)

buongiorno,

Ieri, 30.09.2019,
Parlando con il Sagrestano straniero a cui ho chiesto chi fosse il barbone che, da tanti mesi, sta seduto tutti i giorni in Chiesa( dove per ben due volte, nel 2015 e nel 2018, un prete di nome don Bruno ha tentato di rinchiudermi in Chiesa) allo stesso posto vicino al Confessionale di don Bruno, come se si nascondesse dietro la porta,
Ho avuto la conferma che quell'uomo che avevo già segnalato( per il suo strano comportamento che ha avuto il primo giorno che l'ho trovato in chiesa in una circostanza molto sospetta*(2): egli voleva abbracciarmi senza che ci conoscessimo...E poi, il giorno successivo, egli mi aveva allungato la mano da lontano per stringerla con insistenza..) POTREBBE essere, al 99,99%, il prete Cattolico italiano ultra novantenne, più NEGRIERE che missionario d'Africa , don Cesare VOLONTE':
Dunque, la polizia del COMMISSARIATO MECENATE di Milano Corvetto, a cui non manca L'IMMAGINAZIONE CRIMINALE,
Per raggiungere il suo obiettivo finale di UCCIDERMI,
POTREBBE AVERE ORGANIZZATO,
Insieme al Parroco della Chiesa di Santa Rita e Michele di Milano in Via Dei Cinquecento n° 1,
La "LATITANZA/EVASIONE" del prete Negriere don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi) che passa ore e ore in Chiesa, travestito da Barbone con tanta lunga barba,
per AGGREDIRMI MORTALMENTE mentre sto pregando; oppure potrebbe afferrarmi fortemente con le mani e chiami la polizia, che ha organizzato tutto, urlando" AIUTO, AIUTO!".
Non sarebbe la prima volta, che i banditi poliziotti, usassero questo metodo di istigare la gente a chiamarli urlando e dichiarando FALSAMENTE, di essere aggredita da un NEGRO:
Nel 2018,
Dopo il fallimento dei due arresti( 08.02.2018 e 16.08.2018),
Numerosi sono stati gli episodi creati a posta in cui la polizia ha tentato di farsi chiamare per giustificare il mio arresto. Per esempio, nel 2018, mentre dormivo fuori,
I poliziotti avevano detto alla mia ex convivente di urlare(AIUTO! ) quando io bussavo alla porta della mia abitazione condivisa con una pazza,
per farsi chiamare dai nostri vicini di casa.
Il FATTO più clamoroso e più SCANDALOSO,
E' stato quello del 04.09.2018,
il giorno in cui scadeva il mio Permesso di soggiorno FALSO che gli stessi poliziotti del Commissariato Mecenate mi hanno rilasciato, nel 2010,
Che i poliziotti dovevano farsi chiamare dalla Custode dello stabile ALER/Comune di Milano di Via dei Cinquecento n°12 a Milano, la signora Camelia di origine rumena, e dalla mia ex convivente,
Che mi accusavano, FALSAMENTE, di avere fatto tanta cacca,nel corridoio davanti alla mansarda della nostra casa di Via dei cinquecento n° 12 a Milano. Don cesare Volontè , insieme ai poliziotti, avevano deciso di arrestarmi e portarmi via a uccidermi dopo un breve soggiorno in un OSPEDALE PSICHIATRICO, in quanto ero diventato, secondo loro, un demente pazzo che faceva i bisogni dappertutto senza accorgersene...

*(1) sono le parole che,
la mattina, alle ore 08:10, del 16.08.2018, mi disse uno dei poliziotti durante il mio arresto fallito per intervento tempestivo della DIGOS di Milano che ha bloccato i due banditi, in divisa della Polizia di Stato: Luca BARILLARI e Marco GRASSOLLINO, in servizio al Commissariato Mecenate di Milano Corvetto in Zona 4.
*(2) il primo giorno che avevo trovato in chiesa quell'uomo che avevo descritto, in un Post che ho pubblicato su FB, come un' apparente "SQUILIBRATO"che forse, mi voleva aggredire in quella Chiesa di San Michele e Santa Rita...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
Pronto!
Signor Sayumwe,
LA TUA DOMANDA DI PERMESSO DI SOGGIORNO
E' STATA RESPINTA(ero in casa mia a Milano nella tarda mattinata del giorno 08.04.1999)!

Pronto!
È L'ISPETTORE FALCONE.
PERCHÉ NON AVETE RINNOVATO IL PERMESSO DI SOGGIORNO DEL
SIGNOR SAYUMWE(ero in Questura di Milano la mattina presto del 09.04.1999 per chiedere protezione internazionale all'Italia che, grazie alla Legge Martelli del 1990*(1),che ha soppresso la clausola geografica, tutti gli stranieri potevano richiedere l'Asilo politico in Italia... )?

buongiorno,

Queste sono due telefonate importanti che hanno segnato il mio cammino nel 1999 per ottenere lo Status di Rifugiato politico in Italia nel 2000.

Il primo "Pronto signor Sayumwe"
l'ho ricevuto sul mio cellulare "Motorola"
da una poliziotta di Verona( Città dove è originario l'ex padrone di casa, lo stupido fallito Toffali Giorgio)
In servizio al Commissariato "SCALO ROMANA"
di Via Shopin a Milano, che
Mi annunciava che la mia domanda di rinnovo Soggiorno, dopo una settimana dalla presentazione, in così poco tempo, era stata esaminata e, quindi,
RESPINTA.
Nel vocabolario del Commissariato di polizia
che il prete italiano komunista più NEGRIERE che missionario d'Africa don Cesare Volontè di Lacchiarella(Mi) aveva corrotto( per conto di Toffali Giorgio), dopo avere corrotto l'Ambasciatore del Burundi a Roma e dopo avere trattenuto il mio nuovo PASSAPORTO, per la seconda volta,
Mancava il termine " Integrazione della documentazione", visto che, nonostante che il Commissariato mi avesse rilasciato una regolare Ricevuta di avvenuta e regolare presentazione della domanda di rinnovo Soggiorno, al posto del Passaporto avevo presentato una Dichiarazione sostitutiva del Passaporto, che era stata accettata, rilasciatami dall'Ambasciata del Burundi a Roma.
La dichiarazione del Signor Ambasciatore del Bel Paese Africano, Uburundi = Igihugu c'amata n'ubuki,
Non era altro che un Foglio di via*(2), e cioè, la mia espulsione dall'Italia
RICHIESTA da Toffali Giorgio e
DISPOSTA dall'Ambasciatore dopo avere ricevuto " Igiturire" = una bella Tangente, da un prete cattolico italiano ultranovantenne più NEGRIERE che missionaria d'Africa, don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi).

*(1)la Clausola geografica di riserva con cui l'Italia aveva firma la Convenzione di Ginevra, del 28 luglio 1951 e successive modifiche, sui Rifugiati politici, prevedeva che potevano richiedere l'Asilo politico in Italia solo i cittadini provenienti dai Paesi ex Colonie italiane.
A parte i principi generali di tale Trattato Internazionale che nell'Ordinamento italiano sono stati introdotti dalla Legge n.722 del 1954, e devono essere applicati( per esempio, l'Art.10 dispone che i diritti pregressi acquisiti dai Rifugiati e in particolare la "Continuità di Residenza" vanno garantiti ),
L'Italia, è l'unico Stato Contraente della suddetta Convenzione che non ha ancora una legge organica sullo Status del Rifugiato politico:
In italia, LO STATUS DELL'IMMIGRATO,
Che sia il Rifugiato Economico, in cerca di una vita migliore per sé e per i suoi familiari,
Che sia il Rifugiato Politico perseguitato nel suo Paese o in Italia, per motivi politici, etnici, e per fino per il suo ORIENTAMENTO/DISORIENTAMENTO SESSUALE,
E' più o meno lo stesso senza quasi nessuna differenza.

*(2) la mattina del 26.09.2000, ero a Roma per l'udienza davanti alla Commissione Centrale per il Riconoscimento dello Status di Rifugiato.

*(3)il Provvedimento di espulsione dall'Italia richiesto dal suddetto prete NEGRIERE che si è convertito a Satana(Shetani), risale al mese di Maggio 1981, e pende, sulla mia testa a tutt'oggi 02.10.2019:
E' di due mesi fa, circa, la seguente dichiarazione della signora MAZZOLA Ludovica, l'ex padrone di casa, rivolta a me:
"PROSSIMAMENTE LA POLIZIA TI DARA' IL FOGLIO DI VIA!".
Pronto!
Signor Sayumwe,
LA TUA DOMANDA DI PERMESSO DI SOGGIORNO
E' STATA RESPINTA(ero in casa mia a Milano nella tarda mattinata del giorno 08.04.1999)!

Pronto!
È L'ISPETTORE FALCONE.
PERCHÉ NON AVETE RINNOVATO IL PERMESSO DI SOGGIORNO DEL
SIGNOR SAYUMWE(ero in Questura di Milano la mattina presto del 09.04.1999 per chiedere protezione internazionale all'Italia che, grazie alla Legge Martelli del 1990*(1),che ha soppresso la clausola geografica, tutti gli stranieri potevano richiedere l'Asilo politico in Italia... )?

buongiorno,

Queste sono due telefonate importanti che hanno segnato il mio cammino nel 1999 per ottenere lo Status di Rifugiato politico in Italia nel 2000.

Il primo "Pronto signor Sayumwe"
l'ho ricevuto sul mio cellulare "Motorola"
da una poliziotta di Verona( Città dove è originario l'ex padrone di casa, lo stupido fallito Toffali Giorgio)
In servizio al Commissariato "SCALO ROMANA"
di Via Shopin a Milano, che
Mi annunciava che la mia domanda di rinnovo Soggiorno, dopo una settimana dalla presentazione, in così poco tempo, era stata esaminata e, quindi,
RESPINTA.
Nel vocabolario del Commissariato di polizia
che il prete italiano komunista più NEGRIERE che missionario d'Africa don Cesare Volontè di Lacchiarella(Mi) aveva corrotto( per conto di Toffali Giorgio), dopo avere corrotto l'Ambasciatore del Burundi a Roma e dopo avere trattenuto il mio nuovo PASSAPORTO, per la seconda volta,
Mancava il termine " Integrazione della documentazione", visto che, nonostante che il Commissariato mi avesse rilasciato una regolare Ricevuta di avvenuta e regolare presentazione della domanda di rinnovo Soggiorno, al posto del Passaporto avevo presentato una Dichiarazione sostitutiva del Passaporto, che era stata accettata, rilasciatami dall'Ambasciata del Burundi a Roma.
La dichiarazione del Signor Ambasciatore del Bel Paese Africano, Uburundi = Igihugu c'amata n'ubuki,
Non era altro che un Foglio di via*(2), e cioè, la mia espulsione dall'Italia
RICHIESTA da Toffali Giorgio e
DISPOSTA dall'Ambasciatore dopo avere ricevuto " Igiturire" = una bella Tangente, da un prete cattolico italiano ultranovantenne più NEGRIERE che missionaria d'Africa, don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi).

*(1)la Clausola geografica di riserva con cui l'Italia aveva firma la Convenzione di Ginevra, del 28 luglio 1951 e successive modifiche, sui Rifugiati politici, prevedeva che potevano richiedere l'Asilo politico in Italia solo i cittadini provenienti dai Paesi ex Colonie italiane.
A parte i principi generali di tale Trattato Internazionale che nell'Ordinamento italiano sono stati introdotti dalla Legge n.722 del 1954, e devono essere applicati( per esempio, l'Art.10 dispone che i diritti pregressi acquisiti dai Rifugiati e in particolare la "Continuità di Residenza" vanno garantiti ),
L'Italia, è l'unico Stato Contraente della suddetta Convenzione che non ha ancora una legge organica sullo Status del Rifugiato politico:
In italia, LO STATUS DELL'IMMIGRATO,
Che sia il Rifugiato Economico, in cerca di una vita migliore per sé e per i suoi familiari,
Che sia il Rifugiato Politico perseguitato nel suo Paese o in Italia, per motivi politici, etnici, e per fino per il suo ORIENTAMENTO/DISORIENTAMENTO SESSUALE,
E' più o meno lo stesso senza quasi nessuna differenza.

*(2) la mattina del 26.09.2000, ero a Roma per l'udienza davanti alla Commissione Centrale per il Riconoscimento dello Status di Rifugiato.

*(3)il Provvedimento di espulsione dall'Italia richiesto dal suddetto prete NEGRIERE che si è convertito a Satana(Shetani), risale al mese di Maggio 1981, e pende, sulla mia testa a tutt'oggi 02.10.2019:
E' di due mesi fa, circa, la seguente dichiarazione della signora MAZZOLA Ludovica, l'ex padrone di casa, rivolta a me:
"PROSSIMAMENTE LA POLIZIA TI DARA' IL FOGLIO DI VIA!".
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
Pronto!
Signor Sayumwe,
LA TUA DOMANDA DI PERMESSO DI SOGGIORNO
E' STATA RESPINTA(ero in casa mia a Milano nella tarda mattinata del giorno 08.04.1999)!

Pronto!
È L'ISPETTORE FALCONE.
PERCHÉ NON AVETE RINNOVATO IL PERMESSO DI SOGGIORNO DEL
SIGNOR SAYUMWE(ero in Questura di Milano la mattina presto del 09.04.1999 per chiedere protezione internazionale all'Italia che, grazie alla Legge Martelli del 1990*(1),che ha soppresso la clausola geografica, tutti gli stranieri potevano richiedere l'Asilo politico in Italia... )?

buongiorno,

Queste sono due telefonate importanti che hanno segnato il mio cammino nel 1999 per ottenere lo Status di Rifugiato politico in Italia nel 2000.

Il primo "Pronto signor Sayumwe"
l'ho ricevuto sul mio cellulare "Motorola"
da una poliziotta di Verona( Città dove è originario l'ex padrone di casa, lo stupido fallito Toffali Giorgio)
In servizio al Commissariato "SCALO ROMANA"
di Via Shopin a Milano, che
Mi annunciava che la mia domanda di rinnovo Soggiorno, dopo una settimana dalla presentazione, in così poco tempo, era stata esaminata e, quindi,
RESPINTA.
Nel vocabolario del Commissariato di polizia
che il prete italiano komunista più NEGRIERE che missionario d'Africa don Cesare Volontè di Lacchiarella(Mi) aveva corrotto( per conto di Toffali Giorgio), dopo avere corrotto l'Ambasciatore del Burundi a Roma e dopo avere trattenuto il mio nuovo PASSAPORTO, per la seconda volta,
Mancava il termine " Integrazione della documentazione", visto che, nonostante che il Commissariato mi avesse rilasciato una regolare Ricevuta di avvenuta e regolare presentazione della domanda di rinnovo Soggiorno, al posto del Passaporto avevo presentato una Dichiarazione sostitutiva del Passaporto, che era stata accettata, rilasciatami dall'Ambasciata del Burundi a Roma.
La dichiarazione del Signor Ambasciatore del Bel Paese Africano, Uburundi = Igihugu c'amata n'ubuki,
Non era altro che un Foglio di via*(2), e cioè, la mia espulsione dall'Italia
RICHIESTA da Toffali Giorgio e
DISPOSTA dall'Ambasciatore dopo avere ricevuto " Igiturire" = una bella Tangente, da un prete cattolico italiano ultranovantenne più NEGRIERE che missionaria d'Africa, don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi).

*(1)la Clausola geografica di riserva con cui l'Italia aveva firma la Convenzione di Ginevra, del 28 luglio 1951 e successive modifiche, sui Rifugiati politici, prevedeva che potevano richiedere l'Asilo politico in Italia solo i cittadini provenienti dai Paesi ex Colonie italiane.
A parte i principi generali di tale Trattato Internazionale che nell'Ordinamento italiano sono stati introdotti dalla Legge n.722 del 1954, e devono essere applicati( per esempio, l'Art.10 dispone che i diritti pregressi acquisiti dai Rifugiati e in particolare la "Continuità di Residenza" vanno garantiti ),
L'Italia, è l'unico Stato Contraente della suddetta Convenzione che non ha ancora una legge organica sullo Status del Rifugiato politico:
In italia, LO STATUS DELL'IMMIGRATO,
Che sia il Rifugiato Economico, in cerca di una vita migliore per sé e per i suoi familiari,
Che sia il Rifugiato Politico perseguitato nel suo Paese o in Italia, per motivi politici, etnici, e per fino per il suo ORIENTAMENTO/DISORIENTAMENTO SESSUALE,
E' più o meno lo stesso senza quasi nessuna differenza.

*(2) la mattina del 26.09.2000, ero a Roma per l'udienza davanti alla Commissione Centrale per il Riconoscimento dello Status di Rifugiato.

*(3)il Provvedimento di espulsione dall'Italia richiesto dal suddetto prete NEGRIERE che si è convertito a Satana(Shetani), risale al mese di Maggio 1981, e pende, sulla mia testa a tutt'oggi 02.10.2019:
E' di due mesi fa, circa, la seguente dichiarazione della signora MAZZOLA Ludovica, l'ex padrone di casa, rivolta a me:
"PROSSIMAMENTE LA POLIZIA TI DARA' IL FOGLIO DI VIA!".
Pronto!
Signor Sayumwe,
LA TUA DOMANDA DI PERMESSO DI SOGGIORNO
E' STATA RESPINTA(ero in casa mia a Milano nella tarda mattinata del giorno 08.04.1999)!

Pronto!
È L'ISPETTORE FALCONE.
PERCHÉ NON AVETE RINNOVATO IL PERMESSO DI SOGGIORNO DEL
SIGNOR SAYUMWE(ero in Questura di Milano la mattina presto del 09.04.1999 per chiedere protezione internazionale all'Italia che, grazie alla Legge Martelli del 1990*(1),che ha soppresso la clausola geografica, tutti gli stranieri potevano richiedere l'Asilo politico in Italia... )?

buongiorno,

Queste sono due telefonate importanti che hanno segnato il mio cammino nel 1999 per ottenere lo Status di Rifugiato politico in Italia nel 2000.

Il primo "Pronto signor Sayumwe"
l'ho ricevuto sul mio cellulare "Motorola"
da una poliziotta di Verona( Città dove è originario l'ex padrone di casa, lo stupido fallito Toffali Giorgio)
In servizio al Commissariato "SCALO ROMANA"
di Via Shopin a Milano, che
Mi annunciava che la mia domanda di rinnovo Soggiorno, dopo una settimana dalla presentazione, in così poco tempo, era stata esaminata e, quindi,
RESPINTA.
Nel vocabolario del Commissariato di polizia
che il prete italiano komunista più NEGRIERE che missionario d'Africa don Cesare Volontè di Lacchiarella(Mi) aveva corrotto( per conto di Toffali Giorgio), dopo avere corrotto l'Ambasciatore del Burundi a Roma e dopo avere trattenuto il mio nuovo PASSAPORTO, per la seconda volta,
Mancava il termine " Integrazione della documentazione", visto che, nonostante che il Commissariato mi avesse rilasciato una regolare Ricevuta di avvenuta e regolare presentazione della domanda di rinnovo Soggiorno, al posto del Passaporto avevo presentato una Dichiarazione sostitutiva del Passaporto, che era stata accettata, rilasciatami dall'Ambasciata del Burundi a Roma.
La dichiarazione del Signor Ambasciatore del Bel Paese Africano, Uburundi = Igihugu c'amata n'ubuki,
Non era altro che un Foglio di via*(2), e cioè, la mia espulsione dall'Italia
RICHIESTA da Toffali Giorgio e
DISPOSTA dall'Ambasciatore dopo avere ricevuto " Igiturire" = una bella Tangente, da un prete cattolico italiano ultranovantenne più NEGRIERE che missionaria d'Africa, don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi).

*(1)la Clausola geografica di riserva con cui l'Italia aveva firma la Convenzione di Ginevra, del 28 luglio 1951 e successive modifiche, sui Rifugiati politici, prevedeva che potevano richiedere l'Asilo politico in Italia solo i cittadini provenienti dai Paesi ex Colonie italiane.
A parte i principi generali di tale Trattato Internazionale che nell'Ordinamento italiano sono stati introdotti dalla Legge n.722 del 1954, e devono essere applicati( per esempio, l'Art.10 dispone che i diritti pregressi acquisiti dai Rifugiati e in particolare la "Continuità di Residenza" vanno garantiti ),
L'Italia, è l'unico Stato Contraente della suddetta Convenzione che non ha ancora una legge organica sullo Status del Rifugiato politico:
In italia, LO STATUS DELL'IMMIGRATO,
Che sia il Rifugiato Economico, in cerca di una vita migliore per sé e per i suoi familiari,
Che sia il Rifugiato Politico perseguitato nel suo Paese o in Italia, per motivi politici, etnici, e per fino per il suo ORIENTAMENTO/DISORIENTAMENTO SESSUALE,
E' più o meno lo stesso senza quasi nessuna differenza.

*(2) la mattina del 26.09.2000, ero a Roma per l'udienza davanti alla Commissione Centrale per il Riconoscimento dello Status di Rifugiato.

*(3)il Provvedimento di espulsione dall'Italia richiesto dal suddetto prete NEGRIERE che si è convertito a Satana(Shetani), risale al mese di Maggio 1981, e pende, sulla mia testa a tutt'oggi 02.10.2019:
E' di due mesi fa, circa, la seguente dichiarazione della signora MAZZOLA Ludovica, l'ex padrone di casa, rivolta a me:
"PROSSIMAMENTE LA POLIZIA TI DARA' IL FOGLIO DI VIA!".
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
Pronto!
Signor Sayumwe,
LA TUA DOMANDA DI PERMESSO DI SOGGIORNO
E' STATA RESPINTA(ero in casa mia a Milano nella tarda mattinata del giorno 08.04.1999)!

Pronto!
È L'ISPETTORE FALCONE.
PERCHÉ NON AVETE RINNOVATO IL PERMESSO DI SOGGIORNO DEL
SIGNOR SAYUMWE(ero in Questura di Milano la mattina presto del 09.04.1999 per chiedere protezione internazionale all'Italia che, grazie alla Legge Martelli del 1990*(1),che ha soppresso la clausola geografica, tutti gli stranieri potevano richiedere l'Asilo politico in Italia... )?

buongiorno,

Queste sono due telefonate importanti che hanno segnato il mio cammino nel 1999 per ottenere lo Status di Rifugiato politico in Italia nel 2000.

Il primo "Pronto signor Sayumwe"
l'ho ricevuto sul mio cellulare "Motorola"
da una poliziotta di Verona( Città dove è originario l'ex padrone di casa, lo stupido fallito Toffali Giorgio)
In servizio al Commissariato "SCALO ROMANA"
di Via Shopin a Milano, che
Mi annunciava che la mia domanda di rinnovo Soggiorno, dopo una settimana dalla presentazione, in così poco tempo, era stata esaminata e, quindi,
RESPINTA.
Nel vocabolario del Commissariato di polizia
che il prete italiano komunista più NEGRIERE che missionario d'Africa don Cesare Volontè di Lacchiarella(Mi) aveva corrotto( per conto di Toffali Giorgio), dopo avere corrotto l'Ambasciatore del Burundi a Roma e dopo avere trattenuto il mio nuovo PASSAPORTO, per la seconda volta,
Mancava il termine " Integrazione della documentazione", visto che, nonostante che il Commissariato mi avesse rilasciato una regolare Ricevuta di avvenuta e regolare presentazione della domanda di rinnovo Soggiorno, al posto del Passaporto avevo presentato una Dichiarazione sostitutiva del Passaporto, che era stata accettata, rilasciatami dall'Ambasciata del Burundi a Roma.
La dichiarazione del Signor Ambasciatore del Bel Paese Africano, Uburundi = Igihugu c'amata n'ubuki,
Non era altro che un Foglio di via*(2), e cioè, la mia espulsione dall'Italia
RICHIESTA da Toffali Giorgio e
DISPOSTA dall'Ambasciatore dopo avere ricevuto " Igiturire" = una bella Tangente, da un prete cattolico italiano ultranovantenne più NEGRIERE che missionaria d'Africa, don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi).

*(1)la Clausola geografica di riserva con cui l'Italia aveva firma la Convenzione di Ginevra, del 28 luglio 1951 e successive modifiche, sui Rifugiati politici, prevedeva che potevano richiedere l'Asilo politico in Italia solo i cittadini provenienti dai Paesi ex Colonie italiane.
A parte i principi generali di tale Trattato Internazionale che nell'Ordinamento italiano sono stati introdotti dalla Legge n.722 del 1954, e devono essere applicati( per esempio, l'Art.10 dispone che i diritti pregressi acquisiti dai Rifugiati e in particolare la "Continuità di Residenza" vanno garantiti ),
L'Italia, è l'unico Stato Contraente della suddetta Convenzione che non ha ancora una legge organica sullo Status del Rifugiato politico:
In italia, LO STATUS DELL'IMMIGRATO,
Che sia il Rifugiato Economico, in cerca di una vita migliore per sé e per i suoi familiari,
Che sia il Rifugiato Politico perseguitato nel suo Paese o in Italia, per motivi politici, etnici, e per fino per il suo ORIENTAMENTO/DISORIENTAMENTO SESSUALE,
E' più o meno lo stesso senza quasi nessuna differenza.

*(2) la mattina del 26.09.2000, ero a Roma per l'udienza davanti alla Commissione Centrale per il Riconoscimento dello Status di Rifugiato.

*(3)il Provvedimento di espulsione dall'Italia richiesto dal suddetto prete NEGRIERE che si è convertito a Satana(Shetani), risale al mese di Maggio 1981, e pende, sulla mia testa a tutt'oggi 02.10.2019:
E' di due mesi fa, circa, la seguente dichiarazione della signora MAZZOLA Ludovica, l'ex padrone di casa, rivolta a me:
"PROSSIMAMENTE LA POLIZIA TI DARA' IL FOGLIO DI VIA!".
Pronto!
Signor Sayumwe,
LA TUA DOMANDA DI PERMESSO DI SOGGIORNO
E' STATA RESPINTA(ero in casa mia a Milano nella tarda mattinata del giorno 08.04.1999)!

Pronto!
È L'ISPETTORE FALCONE.
PERCHÉ NON AVETE RINNOVATO IL PERMESSO DI SOGGIORNO DEL
SIGNOR SAYUMWE(ero in Questura di Milano la mattina presto del 09.04.1999 per chiedere protezione internazionale all'Italia che, grazie alla Legge Martelli del 1990*(1),che ha soppresso la clausola geografica, tutti gli stranieri potevano richiedere l'Asilo politico in Italia... )?

buongiorno,

Queste sono due telefonate importanti che hanno segnato il mio cammino nel 1999 per ottenere lo Status di Rifugiato politico in Italia nel 2000.

Il primo "Pronto signor Sayumwe"
l'ho ricevuto sul mio cellulare "Motorola"
da una poliziotta di Verona( Città dove è originario l'ex padrone di casa, lo stupido fallito Toffali Giorgio)
In servizio al Commissariato "SCALO ROMANA"
di Via Shopin a Milano, che
Mi annunciava che la mia domanda di rinnovo Soggiorno, dopo una settimana dalla presentazione, in così poco tempo, era stata esaminata e, quindi,
RESPINTA.
Nel vocabolario del Commissariato di polizia
che il prete italiano komunista più NEGRIERE che missionario d'Africa don Cesare Volontè di Lacchiarella(Mi) aveva corrotto( per conto di Toffali Giorgio), dopo avere corrotto l'Ambasciatore del Burundi a Roma e dopo avere trattenuto il mio nuovo PASSAPORTO, per la seconda volta,
Mancava il termine " Integrazione della documentazione", visto che, nonostante che il Commissariato mi avesse rilasciato una regolare Ricevuta di avvenuta e regolare presentazione della domanda di rinnovo Soggiorno, al posto del Passaporto avevo presentato una Dichiarazione sostitutiva del Passaporto, che era stata accettata, rilasciatami dall'Ambasciata del Burundi a Roma.
La dichiarazione del Signor Ambasciatore del Bel Paese Africano, Uburundi = Igihugu c'amata n'ubuki,
Non era altro che un Foglio di via*(2), e cioè, la mia espulsione dall'Italia
RICHIESTA da Toffali Giorgio e
DISPOSTA dall'Ambasciatore dopo avere ricevuto " Igiturire" = una bella Tangente, da un prete cattolico italiano ultranovantenne più NEGRIERE che missionaria d'Africa, don Cesare Volonté di Lacchiarella(Mi).

*(1)la Clausola geografica di riserva con cui l'Italia aveva firma la Convenzione di Ginevra, del 28 luglio 1951 e successive modifiche, sui Rifugiati politici, prevedeva che potevano richiedere l'Asilo politico in Italia solo i cittadini provenienti dai Paesi ex Colonie italiane.
A parte i principi generali di tale Trattato Internazionale che nell'Ordinamento italiano sono stati introdotti dalla Legge n.722 del 1954, e devono essere applicati( per esempio, l'Art.10 dispone che i diritti pregressi acquisiti dai Rifugiati e in particolare la "Continuità di Residenza" vanno garantiti ),
L'Italia, è l'unico Stato Contraente della suddetta Convenzione che non ha ancora una legge organica sullo Status del Rifugiato politico:
In italia, LO STATUS DELL'IMMIGRATO,
Che sia il Rifugiato Economico, in cerca di una vita migliore per sé e per i suoi familiari,
Che sia il Rifugiato Politico perseguitato nel suo Paese o in Italia, per motivi politici, etnici, e per fino per il suo ORIENTAMENTO/DISORIENTAMENTO SESSUALE,
E' più o meno lo stesso senza quasi nessuna differenza.

*(2) la mattina del 26.09.2000, ero a Roma per l'udienza davanti alla Commissione Centrale per il Riconoscimento dello Status di Rifugiato.

*(3)il Provvedimento di espulsione dall'Italia richiesto dal suddetto prete NEGRIERE che si è convertito a Satana(Shetani), risale al mese di Maggio 1981, e pende, sulla mia testa a tutt'oggi 02.10.2019:
E' di due mesi fa, circa, la seguente dichiarazione della signora MAZZOLA Ludovica, l'ex padrone di casa, rivolta a me:
"PROSSIMAMENTE LA POLIZIA TI DARA' IL FOGLIO DI VIA!".
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Milano, venerdì 04 ottobre 2019 alle ore 15:37
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

1) "D'ORA IN POI, TU NON ESISTI PIU'".

2) " LEI NON E' MAI STATA CLIENTE DELLA MIA BANCA".

3) " DATI ULTIMO SERVIZIO SIDI" MANCANTI"

buongiorno,
A proposito dell'ulteriore Atto di furto, e cioè, il Furto legalizzato della mia Vita che è stato pianificato sin dal 2006/2007( con la scadenza dell'ultimo mio Permesso di Soggiorno da Rifugiato che non è mai stato rinnovato ad oggi 04 ottobre 2019) da parte del Commissariato Mecenate di Milano Corvetto in Zona 4,
Lo stupido fallito ed ex mio padrone di casa, TOFFALI Giorgio, in data 14.05.1999, ebbe a dirmi quanto segue:

" D'ORA IN POI TU NON ESISTI PIU'".

E, il Direttore della mia Banca, BPER
- Banca Popolare dell'Emilia Romagna - Agenzia n°9 di Milano, dove sono Cliente dal mese di Aprile 2015,
In data 20.05.2019, ebbe a dichiararmi quanto segue:

"LEI NON E' MAI STATA CLIENTE DELLA MIA BANCA".

Mentre il mio Preside Dario D'ANDREA
del Liceo "Erasmo da Rotterdam" di Sesto san Giovanni(MI), dove sono stato assunto dal MIUR per il Passaggio di ruolo il 01.09.2015,
Dopo avere comunicato, falsamente, all'INPS -
- Istituto Nazionale di Previdenza Sociale - che il mio rapporto di lavoro era cessato per raggiunti limiti di età lavorativa, e
Dopo avere disposto, in data 11.07.2016, che la liquidazione del mio TFR - Trattamento di Fine Rapporto - andava a beneficio della mia ex convivente, che è malata di mente, a cui la suddetta Banca ha intestato, in modo fittizio, la mia casa di residenza milanese,
Ha cancellato i MIEI DATI "ULTIMO SERVIZIO SIDI" dal Sito Web del MIUR "Istanze online" nella mia pagina riservata…

Dunque, senza assolvere i suddetti soggetti criminali,
Si ritiene, comunque, che il responsabile principale da condannare in modo esemplare,
Sia il poliziotto Dirigente del Commissariato Mecenate competente( incompetente) per Territorio di Milano Corvetto in Zona , 4 …..

Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 04 ottobre 2019 alle ore 15:37

Avv. BIGIRIMANA Jacques Sayumwe.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Milano, lunedì 07 ottobre 2019 alle ore 16:55
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

TU NON SEI UN MISSIONARIO,
TU SEI UN MAFIOSO,
TU SEI UN ASSASSINO,
SPARISCI DA QUESTA CHIESA!!!

buongiorno,
Queste sono le parole che dirò, ad alta voce ogni volta che vedrò in Chiesa , il vecchio "Barbone" che finge di pregare tutti i giorni, se il Parroco della Chiesa di Santa Rita e Michele, a Milano Corvetto, in Via Dei Cinquecento, 1,
Non caccerà via, il prete Cattolico ultranovantenne, NEGRIERE e criminale mafioso, don Cesere Volonté di Lacchiarella (Mi) , che si nasconderebbe nella sua Chiesa da molti mesi, forse è passato un anno, per aggredirmi mortalmente o farmi UCCIDERE dalla polizia del Commissariato Mecenate e dal Parroco medesimo perché sono loro che avrebbero organizzato la eventuale latitanza/EVASIONE del presunto criminale che dice di essere un Missionario..
Egli, il vecchio prete mafioso komunista, passa ore e ore in Chiesa seduto, quasi nascosto, dietro la porta della Chiesa, vicino al Confessionale del prete di nome don Bruno( ho notato che i confessionali di quella Chiesa - a differenza di quella di San Luigi Gonzaga che frequento quasi tutti i giorni e anch'essa potenzialmente pericolosa - ora, non sono più esposti i nomi dei preti confessori) che, per ben due volte, nel 2015 e nel 2018, ha tentato di RINCHIUDERMI in Chiesa...

E' da notare che
l'anziano "Barbone" che , se non è don Cesare Volonté con una bella parrucca fatta bene, è sicuramente, qualcuno che è in contatto con lui; e si trova lì, in Chiesa, per aggredirmi mortalmente , oppure per farmi arrestare dalla polizia del Commissariato Mecenate che mi ha già arrestato, invano, per due volte, ,
Da quando ho denunciato il suo strano comportamento,
il primo giorno che l'ho trovato in Chiesa ( la Piazza Gabriele Rosa, difronte alla Chiesa, era piena di poliziotti quel giorno; e la sera si erano aggiunti anche dei carabinieri),
Ha cambiato atteggiamento nei miei confronti: non insiste più per abbracciarmi, e non allunga più il braccio per farsi stringere la mani da me.

Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 07 ottobre 2019 alle ore 16:55.

Avv. BIGIRIMANA Jacques Sayumwe.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Milano, martedì 08 ottobre 2019 alle ore 15:21
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

A CHE COSA STO PENSANDO?

"sono nato qui; parlo e scrivo litaliyano molto meglio di alcuni di voi; eppure mi chiamate sempre "extracomunitario".
Io sono già integrato; e voi quando vi integrerete con la nuova Italia MULTICOLORE e non solo TRICOLORE?"

buongiorno,

Sto pensando di dirti che secondo le mie previsioni che sono molto migliori di quelle di Nostradamus,
Presto, presumibilmente, entro il 12 novembre 2019,
Che è l'anniversario del 12 novembre 1991 quando ho firmato un Contratto di Comodato gratuito TRUFFA, con i Signori TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica di Milano,
Sarò REINTEGRATO
In tutti i miei diritti che mi sono stati scippati:
a) Alloggio;
b) Lavoro ;
c) Soldi ;
d) Diritto di Cittadinanza Italiana( è dal 1993 , anno in cui è stato ucciso l'Eroe della Democrazia, Melchior NDADAYE, che non esercito i miei diritti politici né in Burundi né in Italia).

Tale CONTRATTO REALE AD EFFETTI REALI*(1) che il Legislatore Delegato ha convertito,
come sanzione civile ,
in un altro Contratto, della stessa tipologia dei
Contratti Reali ad Effetti Reali, di MUTUO agevolato,
E' STATO ESTINTO, in data 12 novembre 2016,
Dopo trascorsi i 25 anni dal giorno dell'esecuzione del medesimo Contratto.
Nonostante che l'ex padrone di casa, lo stupido fallito, TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica, non mi abbiano mai consegnato la copia del Contratto, che so essere stato regolarmente registrato*(2),
Tale Contratto di Comodato gratuito TRUFFA( pagavo, un canone di affitto mensile equivalente al DOPPIO di quanto avrei pagato con un contratto ad Equo canone. Una donna italiana che c'era prima di me, pagava anche lei in nero la metà di quello che pagavo io ) in oggetto, si è perfezionato in data 01 gennaio 1992, con la "Datio", e cioè, con la consegna, della "Res", delle chiavi dell'immobile di Corso Lodi, 111 a Milano, dove sono residente dal
10 gennaio 1992.

*(1) il traduttore faccia attenzione a non confondere il "Re" = Umwami, e la "Res" = la Cosa...

*(2) è solo il simulato Contratto di
AFFITTO NON DOVUTO
( il primo Assegno n°0446203188, dell'Istituto Bancario Italiano, con cui ho pagato Lire 800.000/Ottocentomila di canone di due mesi di anticipo, è del 12/11/1991. In un Verbale di spontanee dichiarazioni che ho reso al Commissariato "SCALO ROMANA" di Milano, in data 13/02/1995, l'Ufficiale di Polizia Giudiziaria, A. COVONE, mi aveva suggerito di dichiarare che pagavo un affitto mensile di circa Lire 500.000/Cinquecentomila ),
CHE
NON E' STATO REGISTRATO AL FISCO.

Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 08 ottobre 2019 alle ore 15:25.

Avv. BIGIRIMANA Jacques Sayumwe.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

"IL NEGRO,
DOBBIAMO INCASTRARLO
QUANDO FARA' LA DENUNCIA DI SMARRIMENTO DELLA SUA CARTA DI CREDITO CHE CI SIAMO GIÀ IMPOSSESSATI ..."*(1)

Come scrivevo nel Post pubblicato ieri 08.10.2019,
La mia CARTA di Credito MasterCard,PostePay Evolution,
che è stata CLONATA dagli impiegati delle Poste italiane e dai poliziotti del Commissariato Mecenate di Milano Corvetto in Zona 4, di cui ho già reso pubblico i loro nomi e i loro cognomi ( nomi e cognomi che ho ricavato dalla copia dei verbali che gli stessi Banditi mi hanno rilasciato durante i due arresti, del 08.02.2018 e del 16.08.2018 a Milano, falliti per intervento tempestivo e discreto della DIGOS - Divisione Investigazioni Generali e Operazioni Speciali - di Milano che li ha bloccati,
Non sarebbe mai stata SOSTITUITA e non sarebbe mai più tornata in mio possesso.
La mattina del 03.08.2019,
Avendo sentito una necessità di fare un Bonifico di euro 1/Uno per fare attivare una Carta Conto di una Banca Tedesca, la Deutch Bank, con Sede a Milano e gestita dai Mafiosi italiani che si erano messi d'accordo con le Banche ING DIRECT e BPER per continuare a rubarmi i miei Beni mobili ed immobili,
Mi sono recato in un ufficio postale( e non il più vicino a casa mia perché è lo stesso ufficio che mi ha clonato la Carta di credito ) per chiedere, gratuitamente, una Carta Postepay Evolution sostitutiva di quella smarrita.
Nel pomeriggio dello stesso giorno, del 03.08.2019, ero in Questura Centrale di Milano ( e non al Commissariato Mecenate perché sono loro che mi hanno rubato e clonato le mie Carte di Credito) per fare una denuncia per smarrimento della mia Carta in modo da potere avere un'altra Carta sostitutiva... La mia domanda di denuncia non era stata accolta... Ed io avevo avvisato, arrabbiatamente, i poliziotti di avere consumato il reato di "OMESSA DENUNCIA"..
Subito dopo avere litigato con i due poliziotti della Questura( uno si era rifiutato di farmi una denuncia ; anzì, mi aveva minacciato di essere arrestato perché il mio Permesso di Soggiorno, FALSO,rilasciatomi dai poliziotti del Commissariato Mecenate, in vista di denunciarmi, falsamente, per possesso di documenti falsi per terrorismo internazionale, era scaduto. L'altro poliziotto , invece, aveva solidarizzato con il collega dicendomi queste parole: "ALLORA, HAI FINITO?"),
Mi ero recato dai carabinieri di Via Moscova che si trova a due passi dalla Questura. In caserma dei carabinieri, l'unico problema che ho avuto è stato che dovevo aspettare , almeno due ore per poter fare la denuncia di smarrimento. A fare la denuncia, in quella caserma , c'era davanti a me in fila una sola persona: una signora che mi ha detto che stava aspettando da più di un'ora. Avevo rinunciato a fare la denuncia. Poi, ero ripassato in Questura per ribadire ai poliziotti che il reato di "OMESSA DENUNCIA" l'avevano consumato abbondantemente e che nella vicina Caserma dei carabinieri non avevo avuto nessun problema( anche se temo che il Commissariato Mecenate potrebbe avere già comunicato a tutti gli uffici di polizia, compresa la polizia Municipale, che io sono un soggetto da arrestare)...
Dunque, la comunicazione mail che ho ricevuta ieri da "Amazon.it", che mi ha chiesto di inviare l'estratto conto per verificare la corrispondenza dell' indirizzo di spedizione con quello degli ACQUISTI PRECEDENTI(era il mio primo acquisto) con la mia Carta, conferma che la mia carta di Credito Postepay Evolution che termina con***82, era usata, a mia insaputa, dai chi me l'aveva clonata per fare degli acquisti on line.

*(1) è una traduzione, in pratica, del Comportamento/AGIRE CRIMINALE dei poliziotti Dirigenti del Commissariato di polizia, "MECENATE" e "SCALO ROMANA" Competenti (incompetenti) per Territorio di Milano Corvetto in Zona 4.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Milano, sabato 12.10. 2019 alle ore 13:37
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

buongiorno,

A CHE COSA STO PENSANDO?

Sto pensando di dirti,
Caro/a Editore,
Che , forse,
NON C'E' PIU' NIENTE di nuovo che io non vi abbia già raccontato/denunciato,
in merito ai reati di persecuzione personale per motivi razziali che ho subito e subisco tutt'oggi 12 ottobre 2019, in Italia, da parte dei seguenti soggetti principali:
a) il prete italiano Cattolico, ultra novantenne, più
NEGRIERE che missionario d'Africa di nome don Cesare
VOLONTE' di Lacchiarella(Mi);
b) i Poliziotti del Commissariato Mecenate a Milano Corvetto
in Zona 4: Salvatore DE GIORGI, Luca BARILLARI e
Marco GRASSOLLINO;
c) l'ex padrone di casa, lo stupido fallito,
TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica di Milano;
d) il mio Preside, koglione e testa di kazzo, Dario D'ANDREA
del Liceo "Erasmo da Rotterdam" di Sesto San Giovanni(Mi);
e) le Banche (e le Poste italiane il cui Direttore*(1), una donna napoletana dell'Ufficio postale n° 38116, sotto casa mia, è stata processata, in Sede penale, e scacciata via) UNICREDIT( il cui Conto Corrente intestato a me, a mia insaputa, è stato chiuso in data 06.09.2011, con un finanziamento di 48/Quarantotto rate per il mio MUTUO anch'esso tenutomi nascosto), ING DIRECT, BNL ( quest'ultima, Agenzia n°3 di Milano in Corso Buenos Aires n°15, aveva intestato la mia casa, in modo fittizio, alla mia ex convivente malata di schizofrenia paranoide al 100%) e BPER - Banca Popolare dell'Emilia Romagna - Agenzia n°9( che ha eliminati tutti i miei dati dal PC dichiarandomi, il 20.05.2019, di non essere mai stato Cliente della sua Banca) prima, e poi, Agenzia n°7 di Milano, in Via Dei Missaglia n°89/1, diretta da Dario PORRU;
f) l'Agenzia immobiliare, "Studiozimer" di Giuseppe ZINCARELLI, sita a Milano in Corso Lodi n°111;
g) l'Amministratore Con-de-mon-ia-le del Condemonio di Corso Lodi n°111 a Milano,
TRANNE CHE
Questo FATTO:
Dunque, dopo la conclusione del Procedimento per la mia domanda di Alloggio, a titolo di MUTUATARIO o, in subordine, come AFFITTUARIO della mia Residenza milanese attuale(solo sulla carta) e pregressa di Corso Lodi n°111,
In data 17.10.2016, ho ricevuto una mail importante,
dal Signor Fabio SAVARESI*(2) della Società di Intermediazione "MutuiSupermarket.it", sita in Piazza Sicilia, Milano, MI, e diretta dal Signor Ciro GALEONE, il Responsabile Bank Relations & Direct Sales presso FairOne,
Che la polizia del Commissariato Mecenate non mi aveva consegnata perché ha deciso, presumibilmente, dal 2006/2007, di uccidermi e occultare il mio cadavere piuttosto che restituirmi tutti i miei Beni mobili ed immobili.
Secondo tale missiva ( che i miei Angeli Custodi, i nostro zerozerozerozerozerozerozero7 italiani mi hanno fatto leggere nel 2018), la Banca ING DIRECT che aveva in possesso la mia casa, sarebbe intervenuta al 100% sul prezzo del MUTUO. In pratica , la Banca doveva RESTITUIRMI la mia casa, più Euro 140.000/Centoquarantamila a titolo di Conguaglio/Risarcimento danni, che era diventata mia PROPRIETA', a titolo originario, per USUCAPIONE VENTENNALE.

*(1) essa si era rifiutata , nel 2010, di farmi riscuotere la pensione della mia convivente, Cavaletti Maria, che non stava bene, nonostante che io avessi una delega registrata all'INPS, e avessi mostrato il mio Tesserino dell'Ordine degli Avvocati di Milano...
*(2) la mattina del mese di Aprile 2016, quando scrissi una mail alla Questura di Milano chiedendo di stipulare un contratto di mutuo sulla mia casa, per conto mio,
il signor SAVARESI Fabio mi aveva mandato una SMS, nel pomeriggio dello stesso giorno, chiedendomi di contattarlo con urgenza.

Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 12 ottobre 2019 alle ore 13:37.

Avv. BIGIRIMANA Jacques Sayumwe.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

: Passaporto Rifugiato
Passaporto Rifugiato
Mwalimu Yakobo:
Milano, sabato 12.10. 2019 alle ore 13:37
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

buongiorno,

A CHE COSA STO PENSANDO?

Sto pensando di dirti,
Caro/a Editore,
Che , forse,
NON C'E' PIU' NIENTE di nuovo che io non vi abbia già raccontato/denunciato,
in merito ai reati di persecuzione personale per motivi razziali che ho subito e subisco tutt'oggi 12 ottobre 2019, in Italia, da parte dei seguenti soggetti principali:
a) il prete italiano Cattolico, ultra novantenne, più
NEGRIERE che missionario d'Africa di nome don Cesare
VOLONTE' di Lacchiarella(Mi);
b) i Poliziotti del Commissariato Mecenate a Milano Corvetto
in Zona 4: Salvatore DE GIORGI, Luca BARILLARI e
Marco GRASSOLLINO;
c) l'ex padrone di casa, lo stupido fallito,
TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica di Milano;
d) il mio Preside, koglione e testa di kazzo, Dario D'ANDREA
del Liceo "Erasmo da Rotterdam" di Sesto San Giovanni(Mi);
e) le Banche (e le Poste italiane il cui Direttore*(1), una donna napoletana dell'Ufficio postale n° 38116, sotto casa mia, è stata processata, in Sede penale, e scacciata via) UNICREDIT( il cui Conto Corrente intestato a me, a mia insaputa, è stato chiuso in data 06.09.2011, con un finanziamento di 48/Quarantotto rate per il mio MUTUO anch'esso tenutomi nascosto), ING DIRECT, BNL ( quest'ultima, Agenzia n°3 di Milano in Corso Buenos Aires n°15, aveva intestato la mia casa, in modo fittizio, alla mia ex convivente malata di schizofrenia paranoide al 100%) e BPER - Banca Popolare dell'Emilia Romagna - Agenzia n°9( che ha eliminati tutti i miei dati dal PC dichiarandomi, il 20.05.2019, di non essere mai stato Cliente della sua Banca) prima, e poi, Agenzia n°7 di Milano, in Via Dei Missaglia n°89/1, diretta da Dario PORRU;
f) l'Agenzia immobiliare, "Studiozimer" di Giuseppe ZINCARELLI, sita a Milano in Corso Lodi n°111;
g) l'Amministratore Con-de-mon-ia-le del Condemonio di Corso Lodi n°111 a Milano,
TRANNE CHE
Questo FATTO:
Dunque, dopo la conclusione del Procedimento per la mia domanda di Alloggio, a titolo di MUTUATARIO o, in subordine, come AFFITTUARIO della mia Residenza milanese attuale(solo sulla carta) e pregressa di Corso Lodi n°111,
In data 17.10.2016, ho ricevuto una mail importante,
dal Signor Fabio SAVARESI*(2) della Società di Intermediazione "MutuiSupermarket.it", sita in Piazza Sicilia, Milano, MI, e diretta dal Signor Ciro GALEONE, il Responsabile Bank Relations & Direct Sales presso FairOne,
Che la polizia del Commissariato Mecenate non mi aveva consegnata perché ha deciso, presumibilmente, dal 2006/2007, di uccidermi e occultare il mio cadavere piuttosto che restituirmi tutti i miei Beni mobili ed immobili.
Secondo tale missiva ( che i miei Angeli Custodi, i nostri Zerozerozerozerozerozerozero7 italiani mi hanno fatto leggere nel 2018), la Banca ING DIRECT che aveva in possesso la mia casa, sarebbe intervenuta al 100% sul prezzo del MUTUO. In pratica , la Banca doveva RESTITUIRMI la mia casa, più Euro 140.000/Centoquarantamila a titolo di Conguaglio/Risarcimento danni, che era diventata mia PROPRIETA', a titolo originario, per USUCAPIONE VENTENNALE.

*(1) essa si era rifiutata , nel 2010, di farmi riscuotere la pensione della mia convivente, Cavaletti Maria, che non stava bene, nonostante che io avessi una delega registrata all'INPS, e avessi mostrato il mio Tesserino dell'Ordine degli Avvocati di Milano...
*(2) la mattina del mese di Aprile 2016, quando scrissi una mail alla Questura di Milano chiedendo di stipulare un contratto di mutuo sulla mia casa, per conto mio,
il signor SAVARESI Fabio mi aveva mandato una SMS, nel pomeriggio dello stesso giorno, chiedendomi di contattarlo con urgenza.

Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 12 ottobre 2019 alle ore 13:37.

Avv. BIGIRIMANA Jacques Sayumwe.
Milano, sabato 12.10. 2019 alle ore 13:37
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

buongiorno,

A CHE COSA STO PENSANDO?

Sto pensando di dirti,
Caro/a Editore,
Che , forse,
NON C'E' PIU' NIENTE di nuovo che io non vi abbia già raccontato/denunciato,
in merito ai reati di persecuzione personale per motivi razziali che ho subito e subisco tutt'oggi 12 ottobre 2019, in Italia, da parte dei seguenti soggetti principali:
a) il prete italiano Cattolico, ultra novantenne, più
NEGRIERE che missionario d'Africa di nome don Cesare
VOLONTE' di Lacchiarella(Mi);
b) i Poliziotti del Commissariato Mecenate a Milano Corvetto
in Zona 4: Salvatore DE GIORGI, Luca BARILLARI e
Marco GRASSOLLINO;
c) l'ex padrone di casa, lo stupido fallito,
TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica di Milano;
d) il mio Preside, koglione e testa di kazzo, Dario D'ANDREA
del Liceo "Erasmo da Rotterdam" di Sesto San Giovanni(Mi);
e) le Banche (e le Poste italiane il cui Direttore*(1), una donna napoletana dell'Ufficio postale n° 38116, sotto casa mia, è stata processata, in Sede penale, e scacciata via) UNICREDIT( il cui Conto Corrente intestato a me, a mia insaputa, è stato chiuso in data 06.09.2011, con un finanziamento di 48/Quarantotto rate per il mio MUTUO anch'esso tenutomi nascosto), ING DIRECT, BNL ( quest'ultima, Agenzia n°3 di Milano in Corso Buenos Aires n°15, aveva intestato la mia casa, in modo fittizio, alla mia ex convivente malata di schizofrenia paranoide al 100%) e BPER - Banca Popolare dell'Emilia Romagna - Agenzia n°9( che ha eliminati tutti i miei dati dal PC dichiarandomi, il 20.05.2019, di non essere mai stato Cliente della sua Banca) prima, e poi, Agenzia n°7 di Milano, in Via Dei Missaglia n°89/1, diretta da Dario PORRU;
f) l'Agenzia immobiliare, "Studiozimer" di Giuseppe ZINCARELLI, sita a Milano in Corso Lodi n°111;
g) l'Amministratore Con-de-mon-ia-le del Condemonio di Corso Lodi n°111 a Milano,
TRANNE CHE
Questo FATTO:
Dunque, dopo la conclusione del Procedimento per la mia domanda di Alloggio, a titolo di MUTUATARIO o, in subordine, come AFFITTUARIO della mia Residenza milanese attuale(solo sulla carta) e pregressa di Corso Lodi n°111,
In data 17.10.2016, ho ricevuto una mail importante,
dal Signor Fabio SAVARESI*(2) della Società di Intermediazione "MutuiSupermarket.it", sita in Piazza Sicilia, Milano, MI, e diretta dal Signor Ciro GALEONE, il Responsabile Bank Relations & Direct Sales presso FairOne,
Che la polizia del Commissariato Mecenate non mi aveva consegnata perché ha deciso, presumibilmente, dal 2006/2007, di uccidermi e occultare il mio cadavere piuttosto che restituirmi tutti i miei Beni mobili ed immobili.
Secondo tale missiva ( che i miei Angeli Custodi, i nostro Zerozerozerozerozerozerozero7 italiani mi hanno fatto leggere nel 2018), la Banca ING DIRECT che aveva in possesso la mia casa, sarebbe intervenuta al 100% sul prezzo del MUTUO. In pratica , la Banca doveva RESTITUIRMI la mia casa, più Euro 140.000/Centoquarantamila a titolo di Conguaglio/Risarcimento danni, che era diventata mia PROPRIETA', a titolo originario, per USUCAPIONE VENTENNALE.

*(1) essa si era rifiutata , nel 2010, di farmi riscuotere la pensione della mia convivente, Cavaletti Maria, che non stava bene, nonostante che io avessi una delega registrata all'INPS, e avessi mostrato il mio Tesserino dell'Ordine degli Avvocati di Milano...
*(2) la mattina del mese di Aprile 2016, quando scrissi una mail alla Questura di Milano chiedendo di stipulare un contratto di mutuo sulla mia casa, per conto mio,
il signor SAVARESI Fabio mi aveva mandato una SMS, nel pomeriggio dello stesso giorno, chiedendomi di contattarlo con urgenza.

Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 12 ottobre 2019 alle ore 13:37.

Avv. BIGIRIMANA Jacques Sayumwe.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

: Status Rifugiato
Status Rifugiato
Mwalimu Yakobo:
Milano, sabato 12.10. 2019 alle ore 13:37
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

buongiorno,

A CHE COSA STO PENSANDO?

Sto pensando di dirti,
Caro/a Editore,
Che , forse,
NON C'E' PIU' NIENTE di nuovo che io non vi abbia già raccontato/denunciato,
in merito ai reati di persecuzione personale per motivi razziali che ho subito e subisco tutt'oggi 12 ottobre 2019, in Italia, da parte dei seguenti soggetti principali:
a) il prete italiano Cattolico, ultra novantenne, più
NEGRIERE che missionario d'Africa di nome don Cesare
VOLONTE' di Lacchiarella(Mi);
b) i Poliziotti del Commissariato Mecenate a Milano Corvetto
in Zona 4: Salvatore DE GIORGI, Luca BARILLARI e
Marco GRASSOLLINO;
c) l'ex padrone di casa, lo stupido fallito,
TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica di Milano;
d) il mio Preside, koglione e testa di kazzo, Dario D'ANDREA
del Liceo "Erasmo da Rotterdam" di Sesto San Giovanni(Mi);
e) le Banche (e le Poste italiane il cui Direttore*(1), una donna napoletana dell'Ufficio postale n° 38116, sotto casa mia, è stata processata, in Sede penale, e scacciata via) UNICREDIT( il cui Conto Corrente intestato a me, a mia insaputa, è stato chiuso in data 06.09.2011, con un finanziamento di 48/Quarantotto rate per il mio MUTUO anch'esso tenutomi nascosto), ING DIRECT, BNL ( quest'ultima, Agenzia n°3 di Milano in Corso Buenos Aires n°15, aveva intestato la mia casa, in modo fittizio, alla mia ex convivente malata di schizofrenia paranoide al 100%) e BPER - Banca Popolare dell'Emilia Romagna - Agenzia n°9( che ha eliminati tutti i miei dati dal PC dichiarandomi, il 20.05.2019, di non essere mai stato Cliente della sua Banca) prima, e poi, Agenzia n°7 di Milano, in Via Dei Missaglia n°89/1, diretta da Dario PORRU;
f) l'Agenzia immobiliare, "Studiozimer" di Giuseppe ZINCARELLI, sita a Milano in Corso Lodi n°111;
g) l'Amministratore Con-de-mon-ia-le del Condemonio di Corso Lodi n°111 a Milano,
TRANNE CHE
Questo FATTO:
Dunque, dopo la conclusione del Procedimento per la mia domanda di Alloggio, a titolo di MUTUATARIO o, in subordine, come AFFITTUARIO della mia Residenza milanese attuale(solo sulla carta) e pregressa di Corso Lodi n°111,
In data 17.10.2016, ho ricevuto una mail importante,
dal Signor Fabio SAVARESI*(2) della Società di Intermediazione "MutuiSupermarket.it", sita in Piazza Sicilia, Milano, MI, e diretta dal Signor Ciro GALEONE, il Responsabile Bank Relations & Direct Sales presso FairOne,
Che la polizia del Commissariato Mecenate non mi aveva consegnata perché ha deciso, presumibilmente, dal 2006/2007, di uccidermi e occultare il mio cadavere piuttosto che restituirmi tutti i miei Beni mobili ed immobili.
Secondo tale missiva ( che i miei Angeli Custodi, i nostro zerozerozerozerozerozerozero7 italiani mi hanno fatto leggere nel 2018), la Banca ING DIRECT che aveva in possesso la mia casa, sarebbe intervenuta al 100% sul prezzo del MUTUO. In pratica , la Banca doveva RESTITUIRMI la mia casa, più Euro 140.000/Centoquarantamila a titolo di Conguaglio/Risarcimento danni, che era diventata mia PROPRIETA', a titolo originario, per USUCAPIONE VENTENNALE.

*(1) essa si era rifiutata , nel 2010, di farmi riscuotere la pensione della mia convivente, Cavaletti Maria, che non stava bene, nonostante che io avessi una delega registrata all'INPS, e avessi mostrato il mio Tesserino dell'Ordine degli Avvocati di Milano...
*(2) la mattina del mese di Aprile 2016, quando scrissi una mail alla Questura di Milano chiedendo di stipulare un contratto di mutuo sulla mia casa, per conto mio,
il signor SAVARESI Fabio mi aveva mandato una SMS, nel pomeriggio dello stesso giorno, chiedendomi di contattarlo con urgenza.

Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 12 ottobre 2019 alle ore 13:37.

Avv. BIGIRIMANA Jacques Sayumwe.
Milano, sabato 12.10. 2019 alle ore 13:37
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

buongiorno,

A CHE COSA STO PENSANDO?

Sto pensando di dirti,
Caro/a Editore,
Che , forse,
NON C'E' PIU' NIENTE di nuovo che io non vi abbia già raccontato/denunciato,
in merito ai reati di persecuzione personale per motivi razziali che ho subito e subisco tutt'oggi 12 ottobre 2019, in Italia, da parte dei seguenti soggetti principali:
a) il prete italiano Cattolico, ultra novantenne, più
NEGRIERE che missionario d'Africa di nome don Cesare
VOLONTE' di Lacchiarella(Mi);
b) i Poliziotti del Commissariato Mecenate a Milano Corvetto
in Zona 4: Salvatore DE GIORGI, Luca BARILLARI e
Marco GRASSOLLINO;
c) l'ex padrone di casa, lo stupido fallito,
TOFFALI Giorgio/MAZZOLA Ludovica di Milano;
d) il mio Preside, koglione e testa di kazzo, Dario D'ANDREA
del Liceo "Erasmo da Rotterdam" di Sesto San Giovanni(Mi);
e) le Banche (e le Poste italiane il cui Direttore*(1), una donna napoletana dell'Ufficio postale n° 38116, sotto casa mia, è stata processata, in Sede penale, e scacciata via) UNICREDIT( il cui Conto Corrente intestato a me, a mia insaputa, è stato chiuso in data 06.09.2011, con un finanziamento di 48/Quarantotto rate per il mio MUTUO anch'esso tenutomi nascosto), ING DIRECT, BNL ( quest'ultima, Agenzia n°3 di Milano in Corso Buenos Aires n°15, aveva intestato la mia casa, in modo fittizio, alla mia ex convivente malata di schizofrenia paranoide al 100%) e BPER - Banca Popolare dell'Emilia Romagna - Agenzia n°9( che ha eliminati tutti i miei dati dal PC dichiarandomi, il 20.05.2019, di non essere mai stato Cliente della sua Banca) prima, e poi, Agenzia n°7 di Milano, in Via Dei Missaglia n°89/1, diretta da Dario PORRU;
f) l'Agenzia immobiliare, "Studiozimer" di Giuseppe ZINCARELLI, sita a Milano in Corso Lodi n°111;
g) l'Amministratore Con-de-mon-ia-le del Condemonio di Corso Lodi n°111 a Milano,
TRANNE CHE
Questo FATTO:
Dunque, dopo la conclusione del Procedimento per la mia domanda di Alloggio, a titolo di MUTUATARIO o, in subordine, come AFFITTUARIO della mia Residenza milanese attuale(solo sulla carta) e pregressa di Corso Lodi n°111,
In data 17.10.2016, ho ricevuto una mail importante,
dal Signor Fabio SAVARESI*(2) della Società di Intermediazione "MutuiSupermarket.it", sita in Piazza Sicilia, Milano, MI, e diretta dal Signor Ciro GALEONE, il Responsabile Bank Relations & Direct Sales presso FairOne,
Che la polizia del Commissariato Mecenate non mi aveva consegnata perché ha deciso, presumibilmente, dal 2006/2007, di uccidermi e occultare il mio cadavere piuttosto che restituirmi tutti i miei Beni mobili ed immobili.
Secondo tale missiva ( che i miei Angeli Custodi, i nostro zerozerozerozerozerozerozero7 italiani mi hanno fatto leggere nel 2018), la Banca ING DIRECT che aveva in possesso la mia casa, sarebbe intervenuta al 100% sul prezzo del MUTUO. In pratica , la Banca doveva RESTITUIRMI la mia casa, più Euro 140.000/Centoquarantamila a titolo di Conguaglio/Risarcimento danni, che era diventata mia PROPRIETA', a titolo originario, per USUCAPIONE VENTENNALE.

*(1) essa si era rifiutata , nel 2010, di farmi riscuotere la pensione della mia convivente, Cavaletti Maria, che non stava bene, nonostante che io avessi una delega registrata all'INPS, e avessi mostrato il mio Tesserino dell'Ordine degli Avvocati di Milano...
*(2) la mattina del mese di Aprile 2016, quando scrissi una mail alla Questura di Milano chiedendo di stipulare un contratto di mutuo sulla mia casa, per conto mio,
il signor SAVARESI Fabio mi aveva mandato una SMS, nel pomeriggio dello stesso giorno, chiedendomi di contattarlo con urgenza.

Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 12 ottobre 2019 alle ore 13:37.

Avv. BIGIRIMANA Jacques Sayumwe.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Milano, sabato 12.10.2019 alle ore 17:30
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

"STAI ATTENTO A QUELLO CHE SCRIVI..
STAI ATTENTO A NON
PARLARE MALE DELLA POLIZIA !".

Secondo la Maestra Paola PANZANI*(1)( è la Collaboratrice del Dirigente Scolastico Reggente all'Istituto Comprensivo "Marcello Candia" di Milano, in Via Polesine, 12/14, dove ho conseguito una Nomina a tempo indeterminato, il 30.09.2013, che mi ha licenziato dopo avere compiuto i 180 giorni di prova e continua a negare che io sia stato assunto di ruolo ) moglie del politico del PD, Paolo COVA,
io non devo denunciare pubblicamente i criminali mafiosi( i preti e i poliziotti che ho detto nomi e cognomi) che mi hanno ridotto allo stato di schiavitù e rischio quotidianamente di essere ucciso come un cane…..
Dunque, questo pomeriggio di oggi, sabato 12.10.2019,
le parole forti:
"TU NON SEI UN MISSIONARIO,
TU SEI UN MAFIOSO,
TU SEI UN ASSASSINO,
SPARISCI DA QUESTA CHIESA!"
che avevo promesso di dire ad alta voce, in Chiesa di Santa Rita e Michele di Via Dei Cinquecento n° 1, a Milano, contro un vecchio "Barbone" che potrebbe essere don Cesare VOLONTE' di Lacchiarella(Mi) che sta ore e ore in chiesa per aggredirmi mortalmente, o comunque, farmi arrestare dai Banditi poliziotti del Commissariato Mecenate ( che loro hanno il monopolio legittimo dell'uso della forza/violenza e che, presumibilmente, hanno organizzato insieme al Parroco la LATITANZA/EVASIONE del prete NEGRIERE, ultra novantenne ) ,
Le ho dette, più o meno, alla lettera, alla Maestra Paola PANZANI che negava di non conoscermi e solidarizzava con i criminali mafiosi che mi hanno rubato tutto e tentano quotidianamente di rubarmi anche la mia vita. Eravamo sul Sagrate della chiesa, insieme ad altre persone con un piccolo gazebo religioso. Le ho detto che i poliziotti con cui essa solidarizzava, mi avevano già condannato a morte e occultamento del mio cadavere. Le ho detto che quei criminali con cui la Maestra solidarizzava, mi avevano rilasciato un Permesso di Soggiorno FALSO; e che avevano STUPRATO la mia convivente malata di schizofrenia paranoide al 100%. Le ho detto che in data 08.02.2018, alle ore 17:17, i suoi poliziotti mi avevano arrestato , in Piazzale Corvetto, e che erano stati bloccati dalla DIGOS di Milano. Le ho , inoltre, detto, facendole vedere la Statua della Madonna di Fatima che sta nel cortile, che ero vivo grazie al suo intervento. Infine, le ho detto che essa aveva già subito un procedimento penale e che ne sarebbe seguito un altro se continuava a negare la mia assunzione di ruolo e continuava a solidarizzare con i criminali mafiosi.
*(1)la signora Maestra era visibilmente imbarazzata e vergognata, segno che essa ha avuto, sicuramente, a rispondere alla Magistratura penale del suo operato criminale. Anche se io non avessi presentato una formale denuncia, la signora Paola PANZANI sarebbe stata processata ugualmente perché si tratta di reati per i quali si procede d'ufficio.

Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 12 ottobre 2019 alle ore 18:37.

Avv. BIGIRIMANA Jacques Sayumwe.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Gli Italiani
mi hanno STUPRATO, carnalmente e psicologicamente, la mia ex convivente di 73 anni malata di schizofrenia paranoide. E, così facendo
mi hanno distrutto la mia FAMIGLIA DI FATTO,
costituitasi dall'anno 2000 quando l'Italia mi ha dato l'Asilo politico e fino ad oggi 13 ottobre 2019 non mi ha ancora assegnato un mio Alloggio pur essendo inserito in una buona graduatoria per le case popolari dal 1994,
Che è uno dei diritti fondamentali presidiati dall'Art. 2 , e non solo dall'Art. 29 della Costituzione Italiana…

"DUE LENZUOLE BIANCHI A FORMA DI SACCO A PELO CON 4 MANICHE CIASCUNO PER TRASPORTARE DUE CADAVERI, IL MIO E QUELLO DELLA MIA EX CONVIVENTE,
LI HO SCOPERTI IN CASA MIA UN MESE FA CIRCA" .

Dunque, dopo numerosi TENTATI OMICIDIO FALLITI,
di cui questi seguenti episodi più rilevanti:
a) un tentato omicidio con l'investimento di un automobile avvenuto in data 28.05.2015 verso le ore 10:30 da parte degli uomini di don Cesare Volonté, che era fisicamente presente sul posto per coordinare le operazioni, mentre mi trovavo in montagna a camminare nella Provincia Autonoma di Trento;

b) un tentato omicidio nel Centro commerciale Ipercoop di Piazzale Lodi a Milano avvenuto in data 12.07.2015 verso le ore 11:30 da parte di tre Vigilanti che mi stavano rinchiudendo nei bagni( si può scommettere che le telecamere di sorveglianza erano state spente perché il mandante era , sicuramente, il Commissariato Mecenate competente per Territorio);
c) la preparazione di un tentato omicidio da parte di uno strano e insolito vicino di casa che , presumibilmente, era un appartenente alle Forze di polizia, che mi doveva sparare dal balcone che si trova molto vicino alla finestra della mia stanza da letto….;
d) un giovane papà che abita alla scala diversa dalla mia, in Via Dei Cinquecento, che era evaso dal carcere( me l'ha detto lui stesso in una chiacchierata che ho avuto con lui qualche mese fa nel 2019) nel mese di Ottobre/Novembre 2015, in un pomeriggio guardandomi dal suo balcone mentre io uscivo di casa, aveva avuto un comportamento molto sospetto che avevo immediatamente segnalato alla polizia giudiziaria di Milano,
DON CESARE VOLONTE'
ha deciso di uccidermi, insieme alla mia ex convivente,
con l'aiuto della polizia del Commissariato Mecenate che avrebbe coperto tutto e avrebbe distrutto le prove dichiarando il FALSO della scomparsa di persone.

Il 15.01.2018, mentre stavo rischiando di morire di freddo, perché dormivo fuori, avevo telefonato al Commissariato Mecenate chiedendo, invece di continuare a STUPRARE la mia anziana ex convivente malata di mente, di REVOCARE il provvedimento illegittimo e criminale con cui il medesimo Commissariato di Polizia, aveva intestato, in modo fittizio, la mia casa di residenza milanese di Corso Lodi,111, alla mia ex convivente, Cavaletti Maria.

Il 16.01.2018, la Cavaletti Maria, istigata dai suddetti criminali, in divisa della polizia di Stato, e da don Cesare Volonté, soprattutto, mi ha definitivamente chiuso fuori dalla mia casa cambiando la serratura della porta per la seconda volta.*(1)
Il 17.01.2018, alle ore 17:17, l'ex padrone di casa, lo stupido fallito Toffali Giorgio mi ha inseguito, e ho dovuto correre , in Corso Lodi, davanti a casa a mia, per uccidermi con un coltello tenuto un pò nascosto…..

*(1) in quel periodo, essa, la puttana dei poliziotti, mi disse che potevo entrare nella mia casa, SOLO, accompagnato da don Cesare Volonté, oppure , accompagnato da un prete Nigeriano che stava ospite nella Parrocchia di San Luigi Gonzaga di Milano, la cui Chiesa, che frequento quasi tutti giorni, è potenzialmente pericolosa. Mi ero insospettito che la mia uccisione doveva avvenire in casa mia……….
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Milano, martedì 15 ottobre 2019 alle ore 10:21
Messaggio "Urbi et Orbi" del Molto Chiarissimo Professor Precario Ex, alias, Mwalimu Yakobo Bigirimana:

BANCA
MONTE DEI FIASCHI DI SIENA.

"MA LEI SI E' MAI CHIESTO PERCHE' TUTTE LE BANCHE CE L'HANNO CON LEI?"*(1)

buongiorno,
La Banca dei Paschi di Siena,
E' l'Istituto di Credito italiano che eroga Euro 1000/Mille al giorno (dei miei soldi rubati) ai poliziotti del Commissariato Mecenate di Milano Corvetto in Zona 4: Salvatore DE GIORGI, Luca BARILLARI e Marco GRASSOLLINO che mi hanno CLONATO una Carta PostePay Evolution MasterCard che termina con ***1293.

*(1) è una domanda che mi ha fatto, in data 06.02.2019, l'impiegata bancaria dei Gruppo BPER, Agenzia n°7 di Milano diretta da Dario PORRU, dove il Direttore dell'Agenzia n°9 dello stesso Gruppo bancario ha nascosto, nel 2015, i miei beni mobili ed immobili dopo avere cancellato tutti i miei dati nel suo PC dichiarando il FALSO, che è un reato podromico della mia scomparsa per uccisione da parte dei suddetti poliziotti del Commissariato Mecenate , che io non sono mai stato Cliente della sua Banca.
La signora impiegata bancaria con cui avevo litigato quella mattina del 06.02.2019, in banca allo sportello,
Si è era rifiutata di consegnarmi una mia Carta di Credito Visa che termina con n°***1912 che ho scoperto che la medesima Carta intestata a me, a mia insaputa, era il rinnovo di una mia Carta di Credito emessa dalla Banca di Sassari che io non avevo mai posseduta. Io avevo risposto alla signora con questi termini: " TUTTE LE BANCHE CE L'HANNO CON ME , PERCHE' SIETE DEI MAFIOSI!"
Successivamente,
il Direttore Dario PORRU,
che, nel 2017, quando sono diventato proprietario della mia residenza milanese di Corso Lodi,
Mi aveva promesso di aiutarmi a riscuotere un Assegno bancario di almeno Euro 140.000/Centoquarantamila,
Ha dichiarato, commettendo un altro reato di FALSO podromico della mia scomparsa/uccisione,
Che io avevo rinunciato alla mia Carta di Credito . Ho denunciato tale Direttore bancario, che tra l'altro, ha rimosso dalla nostra corrispondenza mail dei documenti/certificati di residenza allegati che dimostravo che io:
" IO SONO RESIDENTE A MILANO, IN CORSO LODI, DAL 10.01.1992",
Contestando che una tale falsa dichiarazione in atto pubblico, era come se egli mi avesse ucciso, e avesse , poi, dichiarato che il NEGRO, si era suicidato da solo…..

Non ho altro da aggiungere.
In fede.
Milano, 15 ottobre 2019 alle ore 11:07

Avv. BIGIRIMANA Jacques Sayumwe​.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
BANCA
MONTE DEI FIASCHI DI SIENA.

"MA LEI SI E' MAI CHIESTO PERCHE' TUTTE LE BANCHE CE L'HANNO CON LEI?"*(1)

buongiorno,
La Banca dei Paschi di Siena,
E' l'Istituto di Credito italiano che eroga Euro 1000/Mille al giorno (dei miei soldi rubati) ai poliziotti del Commissariato Mecenate di Milano Corvetto in Zona 4: Salvatore DE GIORGI, Luca BARILLARI e Marco GRASSOLLINO che mi hanno CLONATO una Carta PostePay Evolution MasterCard che termina con ***1293.

*(1) è una domanda che mi ha fatto, in data 06.02.2019, l'impiegata bancaria dei Gruppo BPER, Agenzia n°7 di Milano diretta da Dario PORRU, dove il Direttore dell'Agenzia n°9 dello stesso Gruppo bancario ha nascosto, nel 2015, i miei beni mobili ed immobili dopo avere cancellato tutti i miei dati nel suo PC dichiarando il FALSO, che è un reato podromico della mia scomparsa per uccisione da parte dei suddetti poliziotti del Commissariato Mecenate , che io non sono mai stato Cliente della sua Banca.
La signora impiegata bancaria con cui avevo litigato quella mattina del 06.02.2019, in banca allo sportello,
Si è era rifiutata di consegnarmi una mia Carta di Credito Visa che termina con n°***1912 che ho scoperto che la medesima Carta intestata a me, a mia insaputa, era il rinnovo di una mia Carta di Credito emessa dalla Banca di Sassari che io non avevo mai posseduta. Io avevo risposto alla signora con questi termini: " TUTTE LE BANCHE CE L'HANNO CON ME , PERCHE' SIETE DEI MAFIOSI!"
Successivamente,
il Direttore Dario PORRU,
che, nel 2017, quando sono diventato proprietario della mia residenza milanese di Corso Lodi,
Mi aveva promesso di aiutarmi a riscuotere un Assegno bancario di almeno Euro 140.000/Centoquarantamila,
Ha dichiarato, commettendo un altro reato di FALSO podromico della mia scomparsa/uccisione,
Che io avevo rinunciato alla mia Carta di Credito . Ho denunciato tale Direttore bancario, che tra l'altro, ha rimosso dalla nostra corrispondenza mail dei documenti/certificati di residenza allegati che dimostravo che io:
" IO SONO RESIDENTE A MILANO, IN CORSO LODI, DAL 10.01.1992",
Contestando che una tale falsa dichiarazione in atto pubblico, era come se egli mi avesse ucciso, e avesse , poi, dichiarato che il NEGRO, si era suicidato da solo…..
BANCA
MONTE DEI FIASCHI DI SIENA.

"MA LEI SI E' MAI CHIESTO PERCHE' TUTTE LE BANCHE CE L'HANNO CON LEI?"*(1)

buongiorno,
La Banca dei Paschi di Siena,
E' l'Istituto di Credito italiano che eroga Euro 1000/Mille al giorno (dei miei soldi rubati) ai poliziotti del Commissariato Mecenate di Milano Corvetto in Zona 4: Salvatore DE GIORGI, Luca BARILLARI e Marco GRASSOLLINO che mi hanno CLONATO una Carta PostePay Evolution MasterCard che termina con ***1293.

*(1) è una domanda che mi ha fatto, in data 06.02.2019, l'impiegata bancaria dei Gruppo BPER, Agenzia n°7 di Milano diretta da Dario PORRU, dove il Direttore dell'Agenzia n°9 dello stesso Gruppo bancario ha nascosto, nel 2015, i miei beni mobili ed immobili dopo avere cancellato tutti i miei dati nel suo PC dichiarando il FALSO, che è un reato podromico della mia scomparsa per uccisione da parte dei suddetti poliziotti del Commissariato Mecenate , che io non sono mai stato Cliente della sua Banca.
La signora impiegata bancaria con cui avevo litigato quella mattina del 06.02.2019, in banca allo sportello,
Si è era rifiutata di consegnarmi una mia Carta di Credito Visa che termina con n°***1912 che ho scoperto che la medesima Carta intestata a me, a mia insaputa, era il rinnovo di una mia Carta di Credito emessa dalla Banca di Sassari che io non avevo mai posseduta. Io avevo risposto alla signora con questi termini: " TUTTE LE BANCHE CE L'HANNO CON ME , PERCHE' SIETE DEI MAFIOSI!"
Successivamente,
il Direttore Dario PORRU,
che, nel 2017, quando sono diventato proprietario della mia residenza milanese di Corso Lodi,
Mi aveva promesso di aiutarmi a riscuotere un Assegno bancario di almeno Euro 140.000/Centoquarantamila,
Ha dichiarato, commettendo un altro reato di FALSO podromico della mia scomparsa/uccisione,
Che io avevo rinunciato alla mia Carta di Credito . Ho denunciato tale Direttore bancario, che tra l'altro, ha rimosso dalla nostra corrispondenza mail dei documenti/certificati di residenza allegati che dimostravo che io:
" IO SONO RESIDENTE A MILANO, IN CORSO LODI, DAL 10.01.1992",
Contestando che una tale falsa dichiarazione in atto pubblico, era come se egli mi avesse ucciso, e avesse , poi, dichiarato che il NEGRO, si era suicidato da solo…..