M5S News

in Italia l'immigrato rende più della droga

RSS
Autore
Giorno e Ora
Messaggio Operazioni
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
di Mwalimu Yakobo:
Milano, Lunedì 06.11.2017.

IL POLIZIOTTO DIRIGENTE DEL COMMISSARIATO MECENATE COMPETENTE PER TERRITORIO DI ZONA CORVETTO A MILANO, CHE HA OCCUPATO L'ABITAZIONE DEL PROFESSORE ITALIANO NEGRO DI ORIGINE AFRICANA , CONFERMA DI PROSEGUIRE NEI SUOI ATTI CRIMINALI.
In data odierna, il chiarissimo Professor Precario Ex , mio carissimo amico, mi riferisce di avere parlato al telefono con la Direttrice dei Servizi Generali Amministrativi della sua Scuola, Dottoressa Lucilla CHIESA, che ha solidarizzato con il Preside Dario D'Andrea( quel coglione e testa di c..o di Preside mafioso, corrotto , razzista e ladro degli stipendi del Professore Africano).
Dopo l'intervento del Provveditorato agli Studi di Milano, in data 02.10.2017, con cui si chiedeva di dare chiarimenti...il professore Precario Ex, aveva telefonato per sollecitare la risposta.
Il Professore Precario Ex, ha promesso alla Direttrice che sarà indagata e processata in sede penale, a titolo di concorso di persone nei reati contro il patrimonio, contro la sua persona e contro la P.A. ascritti al Preside Dario D'Andrea compreso il reato di tentato omicidio.
Il Professore che telefonava da una cabina pubblica, in Milano in zona Corvetto, al numero +39022428129, 5 minuti dopo , ha richiamato alla sua Scuola per fare una precisazione, e cioè, che la Scuola , il Liceo " Erasmo da Rotterdam" di Sesto San Giovanni doveva semplicemente sistemare il suo fascicolo personale , perché il suo contratto di Ruolo era già stato trasmesso al MIUR centrale di Roma da un altra Scuola dopo che il Preside Dario D'ANDREA si era rifiutato di farlo. Quindi la Scuola non doveva assumere il Professore che era già stato assunto, ma doveva sistemare il FASCICOLO PERSONALE affinché egli potesse ricevere lo stipendio. Al primo tentativo, la scuola non ha risposto; al secondo tentavo ha risposto un uomo che poteva essere uno della polizia che ha il controllo legittimo delle comunicazioni sul territorio sia per commettere i reati , come nel caso del Professore, sia per prevenirne la commissione.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
08.11.2016.
Milano, Mercoledì 08.11.2017.

LA LEGGE 107/2015, HA ISTITUITO , PRESSO LE SCUOLE ITALIANE DI OGNI ORDINE E GRADO, LA FIGURA DI UN MONARCA ASSOLUTO CHE FA QUELLO CHE GLI PARE PRESSO LA SUA CORTE SCOLASTICA.
Avviso(scaduto) per incarichi triennali legge 107_SECONDARIA II GRADO:
Individuazione docenti per incarichi triennali (legge 107/2015).
In questo spazio verranno collocate tutte le comunicazioni e la documentazione relative alla procedura, prevista dall’art. 1 commi da 79 a 82 della legge 107/2015 e dalla nota MIUR 2609 del 22/07/2016, per l’individuazione dei docenti, già assegnati con contratto a tempo indeterminato all’Ambito Territoriale 23 della Lombardia, destinatari di incarico triennale presso il Liceo "Erasmo da Rotterdam" di Sesto San Giovanni diretto dal Preside Dario D'Andrea classe 1955 corrotto, razzista e ladro degli stipendi del Professore africano.
Il chiarissimo Professore Precario Ex mi ha appena riferito che la sua Scuola è ancora in un regime di orario provvisorio perché mancano gli insegnanti mentre lui sta a casa a fare il disoccupato tutt'oggi 08.11.2017. Egli mi riferisce, inoltre, che uno dei due docenti (cl.c.A019)***ESPOSITO Ornella nominati dal Preside nel miniconcorso, di cui l'avviso sopra,nell'anno 2017, è scomparso dall'elenco dei docenti in servizio ed è stato sostituito da GRASSO Vincenzo che non aveva partecipato al miniconcorso indetto dall'illustrissimo Signor Preside nonché coglione e testa di c...o.
*** Il Professor Precario Ex, aveva protestato contro la nomina di quella "abusiva" sedicente docente napoletana, senza i requisiti di legge, che ha occupato per un anno( eppure l'incarico era triennale) la Cattedra del Professore Italiano Negro di origine africana con tanti titoli accademici in tasca.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
di Mwalimu Yakobo:
Milano, Venerdì 10.11.2017.
LETTERA APERTA DI UN AFRICANO A UN PRETE ITALIANO MISSIONARIO D'AFRICA KOMUNISTA E MAFIOSO.
postato da Mwalimu Yakobo il 19/10/2017 sul Forum del M5S
Caro connazionale e sedicente mio fratellino, Ti informo di averti già denunciato alla Polizia giudiziaria Italiana e Burundese.
Se non la smetti di fare lo stronzo e il terrorista psicologico, sarai processato , in Italia, a titolo di concorso di persone nei reati di RIDUZIONE IN SCHIAVITU' e TENTATO OMICIDIO ascritti a don Cesere Volontè e la sua banda dei preti di Mutoyi e in particolare , a don Roberto Monti originario di Varese anche lui : la mattina del 28 maggio 2015, mentre mi trovavo a Trento in vacanza forzata, don Cesere Volontè di Lacchiarella(Mi), guida spirituale e diabolica consigliere morale e punto di riferimento del VISPE, nato il 10/12/1927 a Saronno (Varese), ha tentato di uccidermi con l'investimento di una macchina per fare credere a un disgraziato incidente stradale. Gli indizi a suo carico, visti anche i precedenti, sono gravi, precisi e concordanti.
IL COMMENTO DI MWALIMU YAKOBO NONCHÉ NOTO PROFESSOR PRECARIO EX:
I mafiosi sono tra noi caro professore! Essi non portano alcun distintivo sul petto per riconoscerli!
Però, il Chiarissimo Professor Precario Ex, alias Mwalimu Yakobo, invece, li ha riconosciuti, e ora li assicurerà alla giustizia giusta. Essi speravano di farla franca: in quel posto tranquillo, lontano dalla sua Milano caotica e dinamica, di montagna nella località vicino alla Questura di Trento, dove egli faceva le sue camminate quotidiane in una stradina, prima di arrivare alla farmacia comunale, senza uscita con le macchine, il Professore Precario Ex doveva essere deliberatamente investito con la macchina proveniente da Milano, quella mattina a posta, dopo un mese di intenso pedinamenti e geo localizzazione telefonica. Non vi sarebbe stata nessuna testimonianza sull'accaduto. Infatti, i Direttori delle seguenti Banche milanesi Clienti del Professore Africano che si nutrono di cadaveri : 1) la Banca ING DIRECT con Sede Legale in Via Fulvio Testi a Milano; 2) la Banca BNL Agenzia N.3 di Corso Buenos Aires N.15 a Milano con sede Legale a Roma; 3) la Banca Popolare dell'Emilia Romagna - BPER - Agenzia N.9 di Corso Lodi N. 101 a Milano con Sede Legale a Modena, si erano già affrettati a fare delle operazioni conseguenti alla morte programmata del loro Cliente correntista: a) il blocco della Carta di credito del Professore Africano da parte della Banca ING DIRECT; b) la Banca BNL aveva già intestato l'immobile residenza del Professore Africano a una donna italiana processualmente non imputabile; c) la Banca BPER gli aveva già estinto il Conto corrente bancario a sua insaputa.
Questo è uno dei tanti motivi per cui l'Africa e i suoi figli e figlie rimangono indietro, perché poi, i parassiti Occidentali che vogliono che l'Africa rimanga indietro, si dice: " vedete che i Negri sono incapaci di svilupparsi da soli e si ammazzano tra di loro?". Bisogna, comunque, dire che, generalmente, gli Occidentali che si interessano morbosamente dell'Africa, sono degli elementi mediocri disadattati nei loro Paesi di origine, l'Europa , o meglio, l'Italia.


di Mwalimu Yakobo:
Milano, Venerdì 10.11.2017.
LETTERA APERTA DI UN AFRICANO A UN PRETE ITALIANO MISSIONARIO D'AFRICA KOMUNISTA E MAFIOSO.
postato da Mwalimu Yakobo il 19/10/2017 sul Forum del M5S
Caro connazionale e sedicente mio fratellino, Ti informo di averti già denunciato alla Polizia giudiziaria Italiana e Burundese.
Se non la smetti di fare lo stronzo e il terrorista psicologico, sarai processato , in Italia, a titolo di concorso di persone nei reati di RIDUZIONE IN SCHIAVITU' e TENTATO OMICIDIO ascritti a don Cesere Volontè e la sua banda dei preti di Mutoyi e in particolare , a don Roberto Monti originario di Varese anche lui : la mattina del 28 maggio 2015, mentre mi trovavo a Trento in vacanza forzata, don Cesere Volontè di Lacchiarella(Mi), guida spirituale e diabolica consigliere morale e punto di riferimento del VISPE, nato il 10/12/1927 a Saronno (Varese), ha tentato di uccidermi con l'investimento di una macchina per fare credere a un disgraziato incidente stradale. Gli indizi a suo carico, visti anche i precedenti, sono gravi, precisi e concordanti.
IL COMMENTO DI MWALIMU YAKOBO NONCHÉ NOTO PROFESSOR PRECARIO EX:
I mafiosi sono tra noi caro professore! Essi non portano alcun distintivo sul petto per riconoscerli!
Però, il Chiarissimo Professor Precario Ex, alias Mwalimu Yakobo, invece, li ha riconosciuti, e ora li assicurerà alla giustizia giusta. Essi speravano di farla franca: in quel posto tranquillo, lontano dalla sua Milano caotica e dinamica, di montagna nella località vicino alla Questura di Trento, dove egli faceva le sue camminate quotidiane in una stradina, prima di arrivare alla farmacia comunale, senza uscita con le macchine, il Professore Precario Ex doveva essere deliberatamente investito con la macchina proveniente da Milano, quella mattina a posta, dopo un mese di intenso pedinamenti e geo localizzazione telefonica. Non vi sarebbe stata nessuna testimonianza sull'accaduto. Infatti, i Direttori delle seguenti Banche milanesi Clienti del Professore Africano che si nutrono di cadaveri : 1) la Banca ING DIRECT con Sede Legale in Via Fulvio Testi a Milano; 2) la Banca BNL Agenzia N.3 di Corso Buenos Aires N.15 a Milano con sede Legale a Roma; 3) la Banca Popolare dell'Emilia Romagna - BPER - Agenzia N.9 di Corso Lodi N. 101 a Milano con Sede Legale a Modena, si erano già affrettati a fare delle operazioni conseguenti alla morte programmata del loro Cliente correntista: a) il blocco della Carta di credito del Professore Africano da parte della Banca ING DIRECT; b) la Banca BNL aveva già intestato l'immobile residenza del Professore Africano a una donna italiana processualmente non imputabile; c) la Banca BPER gli aveva già estinto il Conto corrente bancario a sua insaputa.
Questo è uno dei tanti motivi per cui l'Africa e i suoi figli e figlie rimangono indietro, perché poi, i parassiti Occidentali che vogliono che l'Africa rimanga indietro, si dice: " vedete che i Negri sono incapaci di svilupparsi da soli e si ammazzano tra di loro?". Bisogna, comunque, dire che, generalmente, gli Occidentali che si interessano morbosamente dell'Africa, sono degli elementi mediocri disadattati nei loro Paesi di origine, l'Europa , o meglio, l'Italia.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
di Mwalimu Yakobo:

Milano, Martedì 14.11.2017.

LETTERA APERTA DI UN AFRICANO A UN PRETE ITALIANO MISSIONARIO D'AFRICA KOMUNISTA E MAFIOSO.
postato da Mwalimu Yakobo il 19/10/2017 sul Forum del M5S
Caro connazionale e sedicente mio fratellino, Ti informo di averti già denunciato alla Polizia giudiziaria Italiana e Burundese.
Se non la smetti di fare lo stronzo e il terrorista psicologico, sarai processato , in Italia, a titolo di concorso di persone nei reati di RIDUZIONE IN SCHIAVITU' e TENTATO OMICIDIO ascritti a don Cesere Volontè e la sua banda dei preti di Mutoyi e in particolare , a don Roberto Monti originario di Varese anche lui : la mattina del 28 maggio 2015, mentre mi trovavo a Trento in vacanza forzata, don Cesere Volontè di Lacchiarella(Mi), guida spirituale e diabolica consigliere morale e punto di riferimento del VISPE, nato il 10/12/1927 a Saronno (Varese), ha tentato di uccidermi con l'investimento di una macchina per fare credere a un disgraziato incidente stradale. Gli indizi a suo carico, visti anche i precedenti, sono gravi, precisi e concordanti.
IL COMMENTO DI MWALIMU YAKOBO NONCHÉ NOTO PROFESSOR PRECARIO EX:
I mafiosi sono tra noi caro professore! Essi non portano alcun distintivo sul petto per riconoscerli!
Però, il Chiarissimo Professor Precario Ex, alias Mwalimu Yakobo, invece, li ha riconosciuti, e ora li assicurerà alla giustizia giusta. Essi speravano di farla franca: in quel posto tranquillo, lontano dalla sua Milano caotica e dinamica, di montagna nella località vicino alla Questura di Trento, dove egli faceva le sue camminate quotidiane in una stradina, prima di arrivare alla farmacia comunale, senza uscita con le macchine, il Professore Precario Ex doveva essere deliberatamente investito con la macchina proveniente da Milano, quella mattina a posta, dopo un mese di intenso pedinamenti e geo localizzazione telefonica. Non vi sarebbe stata nessuna testimonianza sull'accaduto. Infatti, i Direttori delle seguenti Banche milanesi Clienti del Professore Africano che si nutrono di cadaveri : 1) la Banca ING DIRECT con Sede Legale in Via Fulvio Testi a Milano; 2) la Banca BNL Agenzia N.3 di Corso Buenos Aires N.15 a Milano con sede Legale a Roma; 3) la Banca Popolare dell'Emilia Romagna - BPER - Agenzia N.9 di Corso Lodi N. 101 a Milano con Sede Legale a Modena, si erano già affrettati a fare delle operazioni conseguenti alla morte programmata del loro Cliente correntista: a) il blocco della Carta di credito del Professore Africano da parte della Banca ING DIRECT; b) la Banca BNL aveva già intestato l'immobile residenza del Professore Africano a una donna italiana processualmente non imputabile; c) la Banca BPER gli aveva già estinto il Conto corrente bancario a sua insaputa.
Questo è uno dei tanti motivi per cui l'Africa e i suoi figli e figlie rimangono indietro, perché poi, i parassiti Occidentali che vogliono che l'Africa rimanga indietro, si dice: " vedete che i Negri sono incapaci di svilupparsi da soli e si ammazzano tra di loro?". Bisogna, comunque, dire che, generalmente, gli Occidentali che si interessano morbosamente dell'Africa, sono degli elementi mediocri disadattati nei loro Paesi di origine, l'Europa , o meglio, l'Italia.

In merito a quanto Vi ho scritto sopra, caro connazionale e sedicente mio fratellino, e cioè, che sarete processati e condannati, in Burundi o in Italia, a titolo di concorso di persone per i reati di TENTATO OMICIDIO e RIDUZIONE IN SCHIAVITÙ di un Cittadino Burundese, ascritti a don Cesere Volonté di Lacchiarella (Mi) e alla sua banda dei preti di Mutoyi, in particolare don Roberto Monti, Vi informo che: Le Procureur de la République du Burundi à Bujumbura a été saisi...
di Mwalimu Yakobo:

Milano, Martedì 14.11.2017.

LETTERA APERTA DI UN AFRICANO A UN PRETE ITALIANO MISSIONARIO D'AFRICA KOMUNISTA E MAFIOSO.
postato da Mwalimu Yakobo il 19/10/2017 sul Forum del M5S
Caro connazionale e sedicente mio fratellino, Ti informo di averti già denunciato alla Polizia giudiziaria Italiana e Burundese.
Se non la smetti di fare lo stronzo e il terrorista psicologico, sarai processato , in Italia, a titolo di concorso di persone nei reati di RIDUZIONE IN SCHIAVITU' e TENTATO OMICIDIO ascritti a don Cesere Volontè e la sua banda dei preti di Mutoyi e in particolare , a don Roberto Monti originario di Varese anche lui : la mattina del 28 maggio 2015, mentre mi trovavo a Trento in vacanza forzata, don Cesere Volontè di Lacchiarella(Mi), guida spirituale e diabolica consigliere morale e punto di riferimento del VISPE, nato il 10/12/1927 a Saronno (Varese), ha tentato di uccidermi con l'investimento di una macchina per fare credere a un disgraziato incidente stradale. Gli indizi a suo carico, visti anche i precedenti, sono gravi, precisi e concordanti.
IL COMMENTO DI MWALIMU YAKOBO NONCHÉ NOTO PROFESSOR PRECARIO EX:
I mafiosi sono tra noi caro professore! Essi non portano alcun distintivo sul petto per riconoscerli!
Però, il Chiarissimo Professor Precario Ex, alias Mwalimu Yakobo, invece, li ha riconosciuti, e ora li assicurerà alla giustizia giusta. Essi speravano di farla franca: in quel posto tranquillo, lontano dalla sua Milano caotica e dinamica, di montagna nella località vicino alla Questura di Trento, dove egli faceva le sue camminate quotidiane in una stradina, prima di arrivare alla farmacia comunale, senza uscita con le macchine, il Professore Precario Ex doveva essere deliberatamente investito con la macchina proveniente da Milano, quella mattina a posta, dopo un mese di intenso pedinamenti e geo localizzazione telefonica. Non vi sarebbe stata nessuna testimonianza sull'accaduto. Infatti, i Direttori delle seguenti Banche milanesi Clienti del Professore Africano che si nutrono di cadaveri : 1) la Banca ING DIRECT con Sede Legale in Via Fulvio Testi a Milano; 2) la Banca BNL Agenzia N.3 di Corso Buenos Aires N.15 a Milano con sede Legale a Roma; 3) la Banca Popolare dell'Emilia Romagna - BPER - Agenzia N.9 di Corso Lodi N. 101 a Milano con Sede Legale a Modena, si erano già affrettati a fare delle operazioni conseguenti alla morte programmata del loro Cliente correntista: a) il blocco della Carta di credito del Professore Africano da parte della Banca ING DIRECT; b) la Banca BNL aveva già intestato l'immobile residenza del Professore Africano a una donna italiana processualmente non imputabile; c) la Banca BPER gli aveva già estinto il Conto corrente bancario a sua insaputa.
Questo è uno dei tanti motivi per cui l'Africa e i suoi figli e figlie rimangono indietro, perché poi, i parassiti Occidentali che vogliono che l'Africa rimanga indietro, si dice: " vedete che i Negri sono incapaci di svilupparsi da soli e si ammazzano tra di loro?". Bisogna, comunque, dire che, generalmente, gli Occidentali che si interessano morbosamente dell'Africa, sono degli elementi mediocri disadattati nei loro Paesi di origine, l'Europa , o meglio, l'Italia.

In merito a quanto Vi ho scritto sopra, caro connazionale e sedicente mio fratellino, e cioè, che sarete processati e condannati, in Burundi o in Italia, a titolo di concorso di persone per i reati di TENTATO OMICIDIO e RIDUZIONE IN SCHIAVITÙ di un Cittadino Burundese, ascritti a don Cesere Volonté di Lacchiarella (Mi) e alla sua banda dei preti di Mutoyi, in particolare don Roberto Monti, Vi informo che: Le Procureur de la République du Burundi à Bujumbura a été saisi...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
di Mwalimu Yakobo:
Milano, Venerdì 10.11.2017.
LETTERA APERTA DI UN AFRICANO A UN PRETE ITALIANO MISSIONARIO D'AFRICA KOMUNISTA E MAFIOSO.
postato da Mwalimu Yakobo il 19/10/2017 sul Forum del M5S
Caro connazionale e sedicente mio fratellino, Ti informo di averti già denunciato alla Polizia giudiziaria Italiana e Burundese.
Se non la smetti di fare lo stronzo e il terrorista psicologico, sarai processato , in Italia, a titolo di concorso di persone nei reati di RIDUZIONE IN SCHIAVITU' e TENTATO OMICIDIO ascritti a don Cesere Volontè e la sua banda dei preti di Mutoyi e in particolare , a don Roberto Monti originario di Varese anche lui : la mattina del 28 maggio 2015, mentre mi trovavo a Trento in vacanza forzata, don Cesere Volontè di Lacchiarella(Mi), guida spirituale e diabolica consigliere morale e punto di riferimento del VISPE, nato il 10/12/1927 a Saronno (Varese), ha tentato di uccidermi con l'investimento di una macchina per fare credere a un disgraziato incidente stradale. Gli indizi a suo carico, visti anche i precedenti, sono gravi, precisi e concordanti.
IL COMMENTO DI MWALIMU YAKOBO NONCHÉ NOTO PROFESSOR PRECARIO EX:
I mafiosi sono tra noi caro professore! Essi non portano alcun distintivo sul petto per riconoscerli!
Però, il Chiarissimo Professor Precario Ex, alias Mwalimu Yakobo, invece, li ha riconosciuti, e ora li assicurerà alla giustizia giusta. Essi speravano di farla franca: in quel posto tranquillo, lontano dalla sua Milano caotica e dinamica, di montagna nella località vicino alla Questura di Trento, dove egli faceva le sue camminate quotidiane in una stradina, prima di arrivare alla farmacia comunale, senza uscita con le macchine, il Professore Precario Ex doveva essere deliberatamente investito con la macchina proveniente da Milano, quella mattina a posta, dopo un mese di intenso pedinamenti e geo localizzazione telefonica. Non vi sarebbe stata nessuna testimonianza sull'accaduto. Infatti, i Direttori delle seguenti Banche milanesi Clienti del Professore Africano che si nutrono di cadaveri : 1) la Banca ING DIRECT con Sede Legale in Via Fulvio Testi a Milano; 2) la Banca BNL Agenzia N.3 di Corso Buenos Aires N.15 a Milano con sede Legale a Roma; 3) la Banca Popolare dell'Emilia Romagna - BPER - Agenzia N.9 di Corso Lodi N. 101 a Milano con Sede Legale a Modena, si erano già affrettati a fare delle operazioni conseguenti alla morte programmata del loro Cliente correntista: a) il blocco della Carta di credito del Professore Africano da parte della Banca ING DIRECT; b) la Banca BNL aveva già intestato l'immobile residenza del Professore Africano a una donna italiana processualmente non imputabile; c) la Banca BPER gli aveva già estinto il Conto corrente bancario a sua insaputa.
Questo è uno dei tanti motivi per cui l'Africa e i suoi figli e figlie rimangono indietro, perché poi, i parassiti Occidentali che vogliono che l'Africa rimanga indietro, si dice: " vedete che i Negri sono incapaci di svilupparsi da soli e si ammazzano tra di loro?". Bisogna, comunque, dire che, generalmente, gli Occidentali che si interessano morbosamente dell'Africa, sono degli elementi mediocri disadattati nei loro Paesi di origine, l'Europa , o meglio, l'Italia Terra di mafia e Santi.
di Mwalimu Yakobo:
Milano, Venerdì 10.11.2017.
LETTERA APERTA DI UN AFRICANO A UN PRETE ITALIANO MISSIONARIO D'AFRICA KOMUNISTA E MAFIOSO.
postato da Mwalimu Yakobo il 19/10/2017 sul Forum del M5S
Caro connazionale e sedicente mio fratellino, Ti informo di averti già denunciato alla Polizia giudiziaria Italiana e Burundese.
Se non la smetti di fare lo stronzo e il terrorista psicologico, sarai processato , in Italia, a titolo di concorso di persone nei reati di RIDUZIONE IN SCHIAVITU' e TENTATO OMICIDIO ascritti a don Cesere Volontè e la sua banda dei preti di Mutoyi e in particolare , a don Roberto Monti originario di Varese anche lui : la mattina del 28 maggio 2015, mentre mi trovavo a Trento in vacanza forzata, don Cesere Volontè di Lacchiarella(Mi), guida spirituale e diabolica consigliere morale e punto di riferimento del VISPE, nato il 10/12/1927 a Saronno (Varese), ha tentato di uccidermi con l'investimento di una macchina per fare credere a un disgraziato incidente stradale. Gli indizi a suo carico, visti anche i precedenti, sono gravi, precisi e concordanti.
IL COMMENTO DI MWALIMU YAKOBO NONCHÉ NOTO PROFESSOR PRECARIO EX:
I mafiosi sono tra noi caro professore! Essi non portano alcun distintivo sul petto per riconoscerli!
Però, il Chiarissimo Professor Precario Ex, alias Mwalimu Yakobo, invece, li ha riconosciuti, e ora li assicurerà alla giustizia giusta. Essi speravano di farla franca: in quel posto tranquillo, lontano dalla sua Milano caotica e dinamica, di montagna nella località vicino alla Questura di Trento, dove egli faceva le sue camminate quotidiane in una stradina, prima di arrivare alla farmacia comunale, senza uscita con le macchine, il Professore Precario Ex doveva essere deliberatamente investito con la macchina proveniente da Milano, quella mattina a posta, dopo un mese di intenso pedinamenti e geo localizzazione telefonica. Non vi sarebbe stata nessuna testimonianza sull'accaduto. Infatti, i Direttori delle seguenti Banche milanesi Clienti del Professore Africano che si nutrono di cadaveri : 1) la Banca ING DIRECT con Sede Legale in Via Fulvio Testi a Milano; 2) la Banca BNL Agenzia N.3 di Corso Buenos Aires N.15 a Milano con sede Legale a Roma; 3) la Banca Popolare dell'Emilia Romagna - BPER - Agenzia N.9 di Corso Lodi N. 101 a Milano con Sede Legale a Modena, si erano già affrettati a fare delle operazioni conseguenti alla morte programmata del loro Cliente correntista: a) il blocco della Carta di credito del Professore Africano da parte della Banca ING DIRECT; b) la Banca BNL aveva già intestato l'immobile residenza del Professore Africano a una donna italiana processualmente non imputabile; c) la Banca BPER gli aveva già estinto il Conto corrente bancario a sua insaputa.
Questo è uno dei tanti motivi per cui l'Africa e i suoi figli e figlie rimangono indietro, perché poi, i parassiti Occidentali che vogliono che l'Africa rimanga indietro, si dice: " vedete che i Negri sono incapaci di svilupparsi da soli e si ammazzano tra di loro?". Bisogna, comunque, dire che, generalmente, gli Occidentali che si interessano morbosamente dell'Africa, sono degli elementi mediocri disadattati nei loro Paesi di origine, l'Europa , o meglio, l'Italia Terra di mafia e Santi.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Giovedì 23.11.2017.
DAL REATO DI TENTATO OMICIDIO AL REATO DI TENTATO SEQUESTRO DI PERSONA?
Il Chiarissimo Professor Precario Ex , mio carissimo amico, che è in contatto quasi quotidiano con me per farmi raccontare le sue avventure nel mondo di noi Bianchi, in Italia, mi ha riferito, ieri, di avere rinunciato ad entrare a mangiare nella mensa dell'Opera San Francesco di Piazza Tricolore a Milano, in data 09.11.2017, alle ore 13: 25 circa, per il timore di un eventuale suo sequestro, da parte dei volontari italiani e dei frati francescani africani, per conto di don Cesere Volontè di Lacchiarella(Mi) ma soprattutto, per conto dell'ex padrone di casa del Professore Africano, Mazzola Ludovica.
Anche la mattina del 30.11.2016, verso le ore 11:30, il Professore Italiano Negro di origine africana, mi aveva segnalato di un episodio simile avvenuto presso l'Associazione "Pane Quotidiano ONLUS" di Milano.
Don Cesere Volontè, che perseguita il Professore Africano dagli Anni'80, e cioè, da quando l'ha strappato dalla sua Africa, e non ha mai sopportato che il Negro potesse camminare con le sue gambe e vivere autonomamente con il suo lavoro a Milano e che dovrà rispondere alla Giustizia Italiana e Burundese dei reati gravi di TENTATO OMICIDIO e RIDUZIONE IN SCHIAVITU' di un Cittadino Burundese, ha interesse a che il Professore Africano sparisca nel nulla per poi, sostenere che non ci sono le prove contro di lui.
Ad ogni modo, visiti i precedenti, da più di venti anni, tra cui il sequestro del Passaporto..., gli indizi di colpevolezza a carico del prete diabolico quasi novantenne, sono gravi, precisi e concordanti.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Venerdì 01 dicembre 2017.
IN ITALIA, LA CRIMINALITA' MAFIOSA OPERA ANCHE NELLA BUROCRAZIA MINISTERIALE:
I FUNZIONARI DEL MINISTERO DEL TESORO, NOIPA, A MILANO, SONO I PRINCIPALI RESPONSABILI PER IL FURTO AGGRAVATO DEGLI STIPENDI CHE IL PROFESSORE PRECARIO EX HA SUBITO.
Gli stipendi del Professor Precario Ex del mese di Gennaio e Febbraio 2016, furono , deliberatamente, dirottati dal Preside Dario D'ANDREA su un IBAN della Banca ING DIRECT diverso da quello che il Professore Africano aveva fornito espressamente alla sua Scuola. Resasi conto della gravità della situazione, e visibilmente imbarazzata, la Segretaria scolastica Carolina( quella che, materialmente, aveva eseguito l'operazione che è stata, poi, firmata dal Preside Dario D'ANDREA) diede al Professore derubato il nominativo e numero telefonico di un funzionario del Ministero del Tesoro a Milano da contattare...
Il Professore Italiano Negro di origine africana non ha contattato nessun mafioso funzionario ministeriale di Milano perché riteneva e ritiene, tutt'oggi, che il principale ladro mafioso è Dario D'ANDREA insieme alla Banca ING DIRECT e successivamente anche la Banca BNL Agenzia N. 3 di Milano in Corso Buenos Aires N.15.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Venerdì 01 dicembre 2017.
IN ITALIA, LA CRIMINALITA' MAFIOSA OPERA ANCHE NELLA BUROCRAZIA MINISTERIALE:
I FUNZIONARI DEL MINISTERO DEL TESORO, NOIPA, A MILANO, SONO I PRINCIPALI RESPONSABILI PER IL FURTO AGGRAVATO DEGLI STIPENDI CHE IL PROFESSORE PRECARIO EX HA SUBITO.
Gli stipendi del Professor Precario Ex del mese di Gennaio e Febbraio 2016, furono , deliberatamente, dirottati dal Preside Dario D'ANDREA su un IBAN della Banca ING DIRECT diverso da quello che il Professore Africano aveva fornito espressamente alla sua Scuola. Resasi conto della gravità della situazione, e visibilmente imbarazzata, la Segretaria scolastica Carolina( quella che, materialmente, aveva eseguito l'operazione che è stata, poi, firmata dal Preside Dario D'ANDREA) diede al Professore derubato il nominativo e numero telefonico di un funzionario del Ministero del Tesoro a Milano da contattare...
Il Professore Italiano Negro di origine africana non ha contattato nessun mafioso funzionario ministeriale di Milano perché riteneva e ritiene, tutt'oggi, che il principale ladro mafioso è Dario D'ANDREA insieme alla Banca ING DIRECT e successivamente anche la Banca BNL Agenzia N. 3 di Milano in Corso Buenos Aires N.15.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
Milano, Giovedì 21. 12.2017.

NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA, NEL 2017".

DECISAMENTE, L'ITALIA E' UN PAESE IN CUI LA CRIMINALITA' MAFIOSA REGNA QUASI INCONTRASTATA PERCHE' OPERA ANCHE NELLE FORZE DELL'ORDINE, POLIZIA E CARABINIERI.
Il Chiarissimo Professor Precario Ex, mio carissimo amico, la cui abitazione milanese è stata occupata dalla criminalità mafiosa dal 14.05.1999 costringendolo a richiedere l'Asilo politico allo Stato Italiano che gliel'ha concesso a Roma in data 26.09.2000, ai sensi della Convenzione di Ginevra del 28 luglio 1951... , e che ora, nel 2017, è costretto a vivere in condivisione con una donna italiana, processualmente non imputabile, in una casa popolare del Comune di Milano, che lo maltratta e lo fa entrare e uscire di casa quando vuole lei, mi riferisce in data odierna, 20.12.2017, di avere parlato al telefono 112 con uno delle Forze dell'ordine, polizia e carabinieri, che istigano la sua convivente a commettere dei reati contro il Negro e di avergli detto quanto segue:" NON SI TENGONO DEGLI SCHIAVI IN CASA NEL 2017" . Il carabiniere che sarà, sicuramente, individuato dall'autorità giudiziaria, ha interrotto la comunicazione telefonica al Professore Italiano Negro di origine africana che chiedeva aiuto.
Un poliziotto del Commissariato Mecenate competente per territorio di Milano in Zona, Corvetto, che aveva tenuto lo stesso comportamento di chiudere la comunicazione al Professore, nella notte del 29.07.2017, è stato individuato nella persona fisica ( la responsabilità penale è personale) dell' Agente "Operatore n. 5" ancora in servizio nel Commissariato Mecenate di Via Quintiliano. Egli, potrebbe essere lo stesso poliziotto che aveva rilasciato al Professore Precario Ex un PERMESSO DI SOGGIORNO NON VALIDO( la cui non validità il Professore l'ha scoperta in data 03.07.2015 in occasione di una denuncia penale alla Questura di Milano per il reato di tentato omicidio di cui sopra) e che è stato sempre coperto dai superiori e dai suoi colleghi.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo.
Venerdì, 29 dicembre 2017 alle ore 10:15.

"NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA, NEL 2017. INTERVENGA MATTARELLA E NKURUNZIZA! ".

10) IL DIRITTO DI PRELAZIONE:

Alla fine della fiera, in un Paese, l'Italia, i cui cittadini siamo i più indisciplinati al mondo per quanto riguarda il non rispetto delle leggi, il Chiarissimo Professor Precario Ex, nonché Avvocato di sé stesso, mio carissimo amico, ha rischiato, più volte, e rischia tutt'oggi, 27.12.2017, di essere ucciso solo per avere voluto e preteso di esercitare il suo diritto di prelazione sull'immobile sua residenza anagrafica milanese...
Pare che l'immobile in questione, essendo con tutt'evidenza, il CORPO DEL REATO, sia stato confiscato, nel 1999, quando il Professore Italiano Negro di origine africana fu costretto dall'ex proprietario, signora Mazzola Ludovica, a richiedere l'Asilo politico allo Stato Italiano che gliel'ha concesso in data 26.09.2000 ai sensi della Convenzione di Ginevra del 28 luglio 1951...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Siamo fiduciosi che i due Presidenti, Mattarella e Nkurunziza, interverranno congiuntamente, come l' hanno già fatto sullo "IUS SOLI"
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Domenica 31.12.2017.

11) CONTRO IL CHIARISSIMO PROFESSOR PRECARIO EX, ADESSO SONO ENTRATE NELLA DANZA CRIMINALE ANCHE LE POSTE ITALIANE DOPO LE SCUOLE MILANESI, LE BANCHE, LA POLIZIA, I CARABINIERI, LA MAFIA E I PRETI, che sono più o meno la stessa cosa, E I MALATI MENTALI.

Il chiarissimo Professor Precario Ex, mio carissimo amico mi ha riferito che in data 20.06.2017, un postino delle Poste Italiane a servizio della criminalità mafiosa e in accordo con la BANCA ING DIRECT di Benevento - Napoli, con Sede legale a Milano in Via Fulvio Testi, potrebbe avere dichiarato il Professore Africano "deceduto" ( magari per una morte violenta per poter incassare i soldi dell'assicurazione) non avendogli consegnato una lettera raccomandata contenente una Carta bancaria, attivabile da qualsiasi impiegato della banca se la trovasse in mano, emessa dalla suddetta Banca mittente. La raccomandata spedita da Benevento in data 13.06.17, è stata consegnata a Peschiera Borromeo a Milano in data 20.06.17, e poi è ritornata indietro dal mittente di Benevento lo stesso giorno senza consegnarla al destinatario di Milano. Il fatto è stato denunciato alla Polizia giudiziaria della Questura di Milano.
L'impiegato della Banca INGT DIRECT di Benevento a cui il postino ha consegnato la busta con dentro la Carta di debito arancio pay , ha falsamente dichiarato per telefono al Professore Africano che: a) la raccomandata è ritornata indietro alla Banca mittente ed emittente della Carta perché le poste italiane non effettuavano più il servizio di giacenza; b) la raccomandata risulta essere stata consegnata ( a chi?) e contemporaneamente è stata restituita al mittente ;c) il postino non ha dato nessuna motivazione scritta; eppure è obbligatorio che in caso di mancata consegna - solo che risulta essere stata consegnata - della raccomandata , il postino scriva sulla busta su una delle tante voci già prestampate : il destinatario è sconosciuto, è deceduto... Insomma, il postino potrebbe avere dichiarato che il destinatario era deceduto ...
Purtroppo, per questi criminali mafiosi che si sono appropriati dei beni del Professore Africano e hanno occupano tutt'oggi la sua abitazione/residenza anagrafica in Milano dal 14.05.1999 , egli è ancora vivo e non deceduto grazie, sicuramente, all'intervento della Madonna (io non so se egli crede nel nostro Dio bianco occidentale o se crede solo nel suo dio africano e pagano come lui) e dei nostri ZeroZeroZeroSette Italiani che sono bravissimi e sono i migliori al mondo.
Il Chiarissimo professor Precario Ex, mi ha informato che in data 05.07.2017 ha ritirato la lettera raccomanda, di cui sopra, che era stata restituita al mittente, ma contemporaneamente, certificata: "CONSEGNATA" .
Da come me l'ha raccontato il Professore, la busta in questione, presentava degli errori grossolane all'esterno - che l'impiegato delle Poste Italiane avrebbe dovuto fare rilevare al mittente prima di accettare la raccomandata - e anche all'interno per quanto riguarda il contenuto( mancava la Carta di credito che il Professore ha richiesto alla Banca che l'aveva bloccato dopo il tentato omicidio avvenuto a Trento in data 28.05.2015) che sono già state segnalate alla polizia giudiziaria della Questura di Milano.
La lettera raccomandata di chiusura del conto corrente bancario, che la Banca Popolare dell'Emilia Romagna - BPER - Agenzia N.9 di Milano in Corso Lodi N. 101 con Sede legale a Modena ha inviato al Professore Africano nel mese di Agosto 2015, non è mai giunta al destinatario per poter produrre i suoi effetti. Eppure, il contratto del conto corrente è stato estinto unilateralmente dalla Banca perché c'era uno scoperto di meno sette euro...
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

12) NOI ITALIANI NON SIAMO RAZZISTI; PERO', I NEGRI NON LI VOGLIAMO; NON VOGLIAMO NEANCHE CHE FACCIANO LA PÌPÌ NEI NOSTRI BAGNI PUBBLICI!

Il chiarissimo Professore Precario Ex, mio carissimo amico , in data 02.08.2017, si è lamentato con me di essere stato privato, da una poliziotta( non si sa di quale compagnia pubblica o privata appartenesse; si sa solo che la donna era armata e che dalle parole scambiate con il Professore Negro Italiano di origine africana, il mio amico, dal suo racconto, si è sentito minacciato al punto da non avere avuto il coraggio di dire alla poliziotta di non essere razzista ) in servizio nella ASL di Via Boifava, nella periferia di Milano sud, del suo sacrosanto diritto di fare la pìpì nei bagni dell'ASL che in quel momento era aperto.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Sabato 06 gennaio 2018 alle ore 08:57

12) NOI ITALIANI NON SIAMO RAZZISTI; PERO', I NEGRI NON LI VOGLIAMO; NON VOGLIAMO NEANCHE CHE FACCIANO LA PÌPÌ NEI NOSTRI BAGNI PUBBLICI!

Il chiarissimo Professore Precario Ex, mio carissimo amico , in data 02.08.2017, si è lamentato con me di essere stato privato, da una poliziotta( non si sa di quale compagnia pubblica o privata appartenesse; si sa solo che la donna era armata e che dalle parole scambiate con il Professore Negro Italiano di origine africana, il mio amico, dal suo racconto, si è sentito minacciato al punto da non avere avuto il coraggio di dire alla poliziotta di non essere razzista ) in servizio nella ASL di Via Boifava, nella periferia di Milano sud, del suo sacrosanto diritto di fare la pìpì nei bagni dell'ASL che in quel momento era aperto.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Giovedì 11 gennaio 2018 alle ore 07:50

13) E' STATO INDIVIDUATO, FINALMENTE, IL BANCARIO, PERSONA FISICA CHE DOPO AVERE RUBATO I BENI MOBILI E L'IMMOBILE DEL PROFESSORE ITALIANO NEGRO DI ORIGINE AFRICANA, ORA, HA DECISO DI RUBARGLI ANCHE LA VITA.

Si tratta di un Bancario, ex vicino di casa del Professore, nella seconda metà degli anni'90, che forse, adesso è in pensione ed ha una moglie Insegnante.
Dalla conversazione che il Professore ha avuto in data 10.01.2018 con il bancario insieme al portinaio della sua casa, che il professore ha dato del "mafioso" qualche mese fa, egli è convinto che il colpevole principale sia questo suo ex vicino di casa che ha negato di non conoscere il professore. Egli , il Bancario, ha negato di avergli detto che lavorava in banca...come se lavorare o avere lavorato in banca significasse automaticamente essere dei ladri delinquenti.
Il Professore mi ha detto di essere fiducioso nell'azione della Magistratura Italiana penale e civile e non necessariamente quella Burundese visto che si tratta di un Cittadino del Paese africano.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Sabato 13 gennaio 2018 alle ore 09:22

13) E' STATO INDIVIDUATO, FINALMENTE, IL BANCARIO MAFIOSO, PERSONA FISICA CHE DOPO AVERE RUBATO I BENI MOBILI E L'IMMOBILE DEL PROFESSORE ITALIANO NEGRO DI ORIGINE AFRICANA, ORA, HA DECISO DI RUBARGLI ANCHE LA VITA.

Si tratta di un Bancario, ex vicino di casa del Professore, nella seconda metà degli anni'90, che forse, adesso è in pensione ed ha una moglie Insegnante.
Dalla conversazione che il Professore ha avuto in data 10.01.2018 con il bancario insieme al portinaio della sua casa, che il professore ha dato del "mafioso" qualche mese fa, egli è convinto che il colpevole principale sia questo suo ex vicino di casa che ha negato di non conoscere il professore. Egli , il Bancario, ha negato di avergli detto che lavorava in banca...come se lavorare o avere lavorato in banca significasse automaticamente essere dei ladri delinquenti.
Il Professore mi ha detto di essere fiducioso nell'azione della Magistratura Italiana penale e civile e non necessariamente quella Burundese visto che si tratta di un Cittadino del Paese africano.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Martedì 16 gennaio 2018 alle ore 16:27
Il Chiarissimo Professor Precario Ex, mio carissimo amico, che non è giovanissimo, mi ha fatto partecipe della sua grande soddisfazione per essere riuscito, in data 16.01.2018, alle ore 09 del mattino circa, ad iscrivere suo figlio di 60 anni, al primo anno del Liceo Statale "Erasmo da Rotterdam" di Sesto S. Giovanni (Mi), dove è stato assunto docente di ruolo nell'anno scolastico 2015/2016, e che, da tre anni, non risultava iscritto per l'inerzia, per non dire peggio, del Preside Dario D'Andrea.
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo.
Milano, Lunedì 22 gennaio 2018 alle ore 11:59

"NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA, NEL 2018. INTERVENGA MATTARELLA E NKURUNZIZA! ".

16) A MILANO, E' APERTA LA CACCIA AL NEGRO!
Il Chiarissimo Professore Precario Ex, mio carissimo amico, mi ha riferito che in data 17.01.2018 alle ore 17:17 minuti, è scampato a un accoltellamento a Milano in Corso Lodi N.111 , da parte di tre uomini italiani di cui uno è l'ex suo padrone di casa. Egli ha dovuto correre ed è stato inseguito dal signor Toffali Giorgio, marito della signora Mazzola Ludovica, che lo voleva uccidere con un coltello. I due uomini, il Bancario mafioso ex vicino di casa del Professore e il portinaio dello stabile altrettanto mafioso che stavano chiacchierando con Toffali Giorgio, e sicuramente sapevano che il criminale mafioso era venuto a dare una lezione al Negro, davanti al portone della residenza del Professore Italiano Negro di origine africana tutt'oggi, 22 gennaio 2018, occupata dalla criminalità organizzata, hanno assistiti all'inseguimento del Negro visibilmente soddisfatti di avere un amico che sapeva fare giustizia da sé.
La mattina del giorno successivo, il portinaio dello stabile a cui il professore che era di passaggio si era rivolto, complimentandosi con lui dello spettacolo che i tre criminali avevano dato, fino all'inseguimento in tre ( il Professore Avvocato penalista, ci tiene al numero tre come minimo per fare scattare il reato associativo: associazione a delinquere di carattere mafioso) per ucciderlo con un coltello, ha confermato i fatti , dicendo che , però, l'inseguitore era uno solo di loro. Il professore ha replicato dicendo: " però, mi avete inseguito come un animale!"
Il Chiarissimo Professor Precario Ex, mi ha fatto la seguente domanda: " ma voi, Occidentali civilizzatissimi, che avete esportato la civiltà del Diritto in tutto il mondo, i problemi contrattuali li risolvete con i coltelli?"
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

Mwalimu Yakobo:
di Mwalimu Yakobo.
Milano, Martedì 23 gennaio 2018 alle ore 09:29

"NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA, NEL 2018. INTERVENGA MATTARELLA E NKURUNZIZA! ".

16) A MILANO, E' APERTA LA CACCIA AL NEGRO!
Il Chiarissimo Professore Precario Ex, mio carissimo amico, mi ha riferito che in data 17.01.2018 alle ore 17:17 minuti, è scampato a un accoltellamento a Milano in Corso Lodi N.111 , da parte di tre uomini italiani di cui uno è l'ex suo padrone di casa. Egli ha dovuto correre ed è stato inseguito dal signor Toffali Giorgio, marito della signora Mazzola Ludovica, che lo voleva uccidere con un coltello. I due uomini, il Bancario mafioso ex vicino di casa del Professore e il portinaio dello stabile altrettanto mafioso che stavano chiacchierando con Toffali Giorgio, e sicuramente sapevano che il criminale mafioso era venuto a dare una lezione al Negro, davanti al portone della residenza del Professore Italiano Negro di origine africana tutt'oggi, 19 gennaio 2018, occupata dalla criminalità organizzata, hanno assistiti all'inseguimento del Negro visibilmente soddisfatti di avere un amico che sapeva fare giustizia da sé.
La mattina del giorno successivo, il portinaio dello stabile a cui il professore che era di passaggio si era rivolto, complimentandosi con lui dello spettacolo che i tre criminali avevano dato, fino all'inseguimento in tre ( il Professore Avvocato penalista, ci tiene al numero tre come minimo per fare scattare il reato associativo: associazione a delinquere di carattere mafioso) per ucciderlo con un coltello, ha confermato i fatti , dicendo che , però, l'inseguitore era uno solo di loro. Il professore ha replicato dicendo: " però, mi avete inseguito come un animale!"
Il Chiarissimo Professor Precario Ex, mi ha fatto la seguente domanda: " ma voi, Italiani civilizzatissimi, che avete esportato la civiltà del Diritto in tutto il mondo, i problemi contrattuali li risolvete, in privato, con i coltelli?"
di Mwalimu Yakobo.
Milano, Martedì 23 gennaio 2018 alle ore 09:29

"NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA, NEL 2018. INTERVENGA MATTARELLA E NKURUNZIZA! ".

16) A MILANO, E' APERTA LA CACCIA AL NEGRO!
Il Chiarissimo Professore Precario Ex, mio carissimo amico, mi ha riferito che in data 17.01.2018 alle ore 17:17 minuti, è scampato a un accoltellamento a Milano in Corso Lodi N.111 , da parte di tre uomini italiani di cui uno è l'ex suo padrone di casa. Egli ha dovuto correre ed è stato inseguito dal signor Toffali Giorgio, marito della signora Mazzola Ludovica, che lo voleva uccidere con un coltello. I due uomini, il Bancario mafioso ex vicino di casa del Professore e il portinaio dello stabile altrettanto mafioso che stavano chiacchierando con Toffali Giorgio, e sicuramente sapevano che il criminale mafioso era venuto a dare una lezione al Negro, davanti al portone della residenza del Professore Italiano Negro di origine africana tutt'oggi, 19 gennaio 2018, occupata dalla criminalità organizzata, hanno assistiti all'inseguimento del Negro visibilmente soddisfatti di avere un amico che sapeva fare giustizia da sé.
La mattina del giorno successivo, il portinaio dello stabile a cui il professore che era di passaggio si era rivolto, complimentandosi con lui dello spettacolo che i tre criminali avevano dato, fino all'inseguimento in tre ( il Professore Avvocato penalista, ci tiene al numero tre come minimo per fare scattare il reato associativo: associazione a delinquere di carattere mafioso) per ucciderlo con un coltello, ha confermato i fatti , dicendo che , però, l'inseguitore era uno solo di loro. Il professore ha replicato dicendo: " però, mi avete inseguito come un animale!"
Il Chiarissimo Professor Precario Ex, mi ha fatto la seguente domanda: " ma voi, Italiani civilizzatissimi, che avete esportato la civiltà del Diritto in tutto il mondo, i problemi contrattuali li risolvete, in privato, con i coltelli?"
Jacques Sayumwe
male
yakobo323@gmail.com
Mwalimu Yakobo

di Mwalimu Yakobo:
Milano, Mercoledì 15 febbraio 2018 alle ore 12:54
" NON SI DEVONO TENERE DEGLI SCHIAVI NEGRI IN CASA, IN ITALIA, NEL 2018. INTERVENGA MATTARELLA, NKURUNZIZA E PAPA FRANCESCO PRIMO trattandosi di un criminale, don Cesare Volonté, travestito da sacerdote"
17) LA COMPRAVENDITA DEI PERMESSI DI SOGGIORNO FALSI E' UNO DEGLI HOBBY PREFERITI DA CERTI POLIZIOTTI ITALIANI CORROTTI E COLLUSI CON LA MAFIA.
IN ALCUNI COMMISSARIATI DI POLIZIA, A MILANO, IL PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO SI VENDE A PESO QUASI COME IL PROSCIUTTO CRUDO DI PARMA.
Il chiarissimo Professor Precario Ex, mio carissimo amico, mi riferisce che in data di ieri, 08.02.2018, si è trovato in situazione di arresto dalla polizia che aveva denunciato di avergli rilasciato un PERMESSO DI SOGGIORNO FALSO. I poliziotti corrotti e collusi con la mafia locale di Milano in Zona Corvetto , gli stessi che gli hanno rilasciato un documento falso, volevano procedere all'arresto e all'espulsione dall'Italia del professore Italiano Negro di origine africana. Praticamente, il reato di FALSO che è stato commesso dai poliziotti corrotti, per non dargli la sua residenza, lo hanno addossato a lui.
Questi poliziotti deviati, sono talmente deviati e fuori dalle rotaie che non sanno che il Professore Africano è Italiano anche se è Negro.
Il Chiarissimo Professore Precario Ex, per non cadere nel reato di diffamazione, mi riferisce di essere in grado di dire i nomi delle Istituzioni Statali, dove effettivamente, tale commercio illecito, è avvenuto. Si tratta dei Commissariati di polizia " Scalo Romana" e " Mecenate" di Milano, in Zona Corvetto.
Il primo delle suddette Istituzioni statali, nel 1999, costrinse il Professor Precario Ex allo stato di clandestinità, e dovette richiedere la protezione internazionale allo Stato Italiano. Il secondo, rese inutile e addirittura pericoloso, lo Status di rifugiato politico che il Professore Africano ha ottenuto...